Utente 324XXX
Gentili Dottori,
sottopongo alla vs. cortese attenzione il caso di un uomo di 30 anni che presenta una curvatura del pene vero il basso in erezione.
Non sono presenti dolori durante l'erezione, ma quest'ultima non è quasi mai abbastanza forte da poter avere una penetrazione. Più forte è l'erezione più aumenta l'incurvatura. Il problema praticamente è sempre esistito, ma mai affrontato.
Prima di tutto vorrei avere un consiglio su come affrontare l'argomento; sicuramente occorrerà fare una visita specialistica. Potreste cortesemente spiegare come si svolge una visita andrologica? Quali esami strumentali potranno essere richiesti? Ci sono procedure fastidiose?

Resto in attesa di rivevere un vs. gentile riscontro
Cordialmente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,in prima istanza,si procuri delle fotografie del pene in erezione,al fine di stabilire con lo specialista la portata della deviazione.La visita andrologica,dovendo esplorare i testicoli ed il pene,non presenta momenti di invasività.Se si prevede anche un controllo prostatico con esplorazione rettale,certo non è piacevole ma,direi...poca roba.Cordialità