Utente 732XXX
Età:
Sono una donna di 47 anni e da circa 3 mesi faccio uso di the' verde (camellia sinensis) in capsule con questo dosaggio: 2 al mattino a digiuno e 2 durante il pranzo. Ne ho sentito parlare tanto bene: antiossidante, immunostimolante, indicato nelle diete dimagranti, mantiene sana la pelle, i capelli, previene il processo di invecchiamento, riduce l'assorbimento degli zuccheri, ottimo per il fegato ed i reni. Dato che io volevo dimagrire ho cominciato a prenderlo ed ho notato che la cosa funziona ed ho raggiunto il peso forma... Chiedo: devo prenderne ancora, magari con una diversa posologia, dato che mi interessa per le tutte le proprieta' che ho letto e sentito dire oppure devo sospendere per un po' e poi riprenderlo ? Grazie in anticipo per la gentile risposta che vorrete cortesemente darmi e saluto cordialmente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Gentile signora, come medico omeopata conosco le proprietà del tè verde... Tuttavia, per dovere professionale, Le consiglio di prendere con cautela le asserzioni che si fanno sulle virtù di panacea di questa pianta. Spesso le mode terapeutiche sono frutto della fantasia commerciale: non mi risulta esistano rimedi totipotenti e comunque in presenza di sintomi meglio fare prima la diagnosi. In ogni caso il dosaggio riferito è corretto e può procedere così. Spero di non averLe dato una piccola delusione, ma la correttezza medica mi imponeva questa precisazione. Cordialmente,
Dr. Giancarlo Cavallino
Medicina Integrata
Tel: 3381997446
Fax: 0108630389
Web: www.smige.net
[#2] dopo  
Dr. Stefano Fortinguerra
20% attività
0% attualità
0% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
sarebbe stato utile che lei avesse indicato anche il contenuto presente in ciascuna capsula.

Generalmente nelle formulazioni presenti in commercio ciascuna capsula contiene circa: 400 mg di estratto standardizzato di foglie (almeno 200 mg, 50% polifenoli) e 100 mg di foglie intere polverizzate di tè verde (Camellia sinensis L.).

Non entro nel merito riguardo alle indicazioni (certamente sempre discutibili) e alle problematiche legate all’autosomministrazione di specialità medicinali (anche se di origine naturale), ma le consiglio di tenere informato il suo medico curante.

L’assunzione di qualsiasi sostanza, di qualsiasi origine (naturale o sintetica), richiede sempre una supervisione attenta da parte di un medico.

In tossicologia e in farmacologia non è vera l’asserzione secondo cui tutto quello che è naturale è sicuro!!!

Comunque, se il contenuto di ciascuna capsula è quello che ho indicato sopra le consiglierei di ridurre la dose ad una capsula al giorno.

Non mi resta che rimetterla alle cure del suo medico curante che conoscendo la sua specifica situazione clinica potrà darle i consigli più appropriati.

Grazie
Stefano Fortinguerra