Utente 316XXX
Salve sono un ragazzo di 18 anni non fumo, non bevo, non sovrappeso è da circa una settimana che soffro di fastidiose palpitazioni durante tutta la giornata. Inoltre quando sto seduto i miei battiti si aggirano intorno ai 70/min mentre quando sono in posizione eretta mi accorgo che arrivo a 85,90/min . Durante la giornata avverto in oltre tachicardie con battiti che però non superano i 110/min. Due mesi fa sono stato al pronto soccorso poichè durante la notte ho avvertito irregolarità nel battito, dopo ecg negativo ( mi hanno detto che probabilmente era ansia) sempre al P.s mi hanno prescritto due visite:una visita cardiologica e ecocardiogramma mi hanno detto tutto negativo solo prolasso mitrale e tricuspide con lieve insufficienza e blocco di branca destro incompleto . Sono un ragazzo molto ansioso in particolare questi giorni, so che è possibile che le mie frequenti palpitazioni siano correlate all'ansia ma vivo con la paura che possa avere un problema al cuore. PS: ho fatto anche un holter 24 h tre anni fa con risultato :Fc media 73 min , alcuni isolati battiti ectopici sopraventricolari , alcuni battiti ectopici ventricolari con una coppia. Secondo il suo parere è possibile che dopo 3 anni da un holter possa avere problemi di conduzione elettrica e avvertire queste palpitazioni e battito irregolare, è necessario che io mi sottoponga nuovamente a questo esame?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il prolasso mitralico (che probabilmente e' solo un movimento prolassante di uno dei lembi e non un vero prolasso mitralico), si associa spesso a palpitazioni come lei riferisce.
La cosa piu' intelligente da fare e' ripetere proprio ora che ha sintomi un esame Holter, dal momento che quello gia' eseguito non mostrava niente di importante.
Una blanda tereapia ansiolitica non potra' farle che bene, ne parli con il suo medico
Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 316XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille dottore , sono un ragazzo estremamente ansioso in effetti e specialmente in questo periodo in vista dell'università . Ieri sono stato al pronto soccorso con una tachicardia a 127 bpm e mi hanno fatto una flebo con mezza fiala di betabloccante seloken in 100cc di soluzione fisiologica. Oggi mi sento bene, il medico del ps dopo avermi fatto un prelievo di sangue e tenuto in osservazione elettrocardiogramma per circa 1 ora e mezza mi ha detto che era tachicardia sinusale e che era dovuta esclusivamente ad ansia e mi hanno prescritto 10 gocce di pasaden da prendere la mattina, pomeriggio e sera . Tra l'altro ero già finito altre 3 volte al ps per lo stesso sintomo e l'ecg non ha rilevato nulla a parte ovviamente la tachicardia sinusale. In mattinata sono stato dal mio medico curante e anche secondo lui le palpitazioni sono di natura ansiogena. Sia il cardiologo che ho visto due mesi fa per gli stessi sintomi , il medico ps e il medico di base mi hanno riferito che non era necessario fare accertamenti ulteriori poichè secondo loro è solo ansia e devo solo tranquilizzarmi . Attualmente però non avverto ne tachicardia ne palpitazioni sono sintomi che mi durano da tre giorni o una settimana e si intensificano nei periodi di stress, anche perchè due settimane fa in vacanza non le avvertivo neanche sotto sforzo. Inoltre mi ascolto sempre il cuore in maniera ossessiva e più lo ascolto più avverto questi sintomi fastidiosi e mi aumentano i battiti. Se faccio un holter anche di 48 h c'è il caso che quel giorno non avverta nulla e siccome tutti gli ecg ,ecg sotto sforzo, ecocardio , visite cardiologiche, esami del sangue "mirati" che ho fatto in questo periodo escludono patologie i medici che ho visto non ritengono necessario fare altri esami. La mia fissa è che potessi avere patologie come la fibrillazione atriale ma mi hanno assicurato dicendomi che alla mia età è molto raro, lei cosa ne pensa?
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se non hanno visualizzato una f.a. Non vedo motivo di preoccupazione.
Tuttavianuna frequenza cosi elevata, anche se forse correlata all ansia, puo giovarsindi piccole dosi di beta bloccante.
L holter comunque lo ripeterei
Arrivederci
Cecchini
[#4] dopo  
Utente 316XXX

Iscritto dal 2013
Ma è molto urgente , perchè io questa settimana non sono a casa e non posso farmelo prescrivere . Io sono al momento molto agitato è possibile che l'holter riveli cose gravi per la mia salute , posso attendere una settimana? le palpitazioni le ho quando mi concentro sul cuore, o quando va veloce e dopo un respiro profondo ma spesso non le sento correlate ad extrasistoli e in oltre le avverto solo nel collo non nel petto
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei puo' attendere anche un mese, non e' niente di urgente,
si tranquillizzi.
Arrivederci
[#6] dopo  
Utente 316XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la tempestiva risposta dottore , c'è una spiegazione che quando cambio postura da alzato a sdraiato avverto una variazione del ritmo da veloce a lento e viceversa o quando mi metto in certe posizioni avverta delle extrasistoli , è normale questa variazione? Può essere dovuto alla mia ansia ossessiva verso il cuore?in oltre a volte avverto una sensazione di vuoto nella parte sinistra del petto può essere ansia? Ho la paura costante di avere qualcosa di grave nonostante la miriade di esami che ho fatto.
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
lei ha bisogno di cuare l ansia.
non ha bisogno del cardiologo
arrivederci