Utente 738XXX
vi richiedo assistnza su un problema che sto avendo d circa un anno.
dpo un incidente con trauma multiplo, cervicale, lombare e ginocchio, oltre a dolori vari formicolii, è comparso un deficit erettile, da allora non ho piu notato erezioni notturne e di primo mattino, e anche i rapporti con la fidanzata sono diventati impossibili. sono stato da un urologo a Dicembre 2004 che mi ha prescritto una cura con zoloft 1 al di per 2 mesi, dopo avermi fatto fare degli esami del sangue dai quali si notava un liev calo del duas se leggo bene il referto, e mi diceva che questo poteva essere dovuto alla sindrome da stress postraumatico e che ero un po depresso.
non ho notato effetti utili dalla cura, e ho invece notato anche un ulteriore calo della libido.
ho notato una erezione discreta di un paio di minuti, solo una volta . mentre seguivo lezione di un corso, però non vi erano fonti di stimolo sessuale.

A aprile scorso ho avuto un altro incidente con nuovo trauma lombare e toracico.
il mio umore non è buono e il neurologo mi ha fatto riprendere una cura con zoloft 3 mesi fa e ha poi aggiunto, 2 mesi fa, anche alzopralam POICHE è comparsa una componente di notevole ansia e agitazione .
A tutt'oggi il problema perssite e non so se sia riferibile a cause fisiche o spicologiche. Ringrazio anticiptamente i medici che potremmo darmi indicazioni utili.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
direi che sarebbe necessaria una corretta valutazione delle due componenti del Suo problema.
La prima, la diminuzione della libido; la seconda, il sopraggiungere di un deficit erettile. La prima potrebbe prevedere alla sua origine dei fattori psicodinamici. La seconda, nella peggiore delle ipotesi, sequele dei traumi midollari subiti.
E' essenziale dare il giusto peso a questi aspetti particolari. Quindi, prima di ogni altra cosa, approfondisca con il Suo neurologo o neurochirurgo di fiducia la presenza o meno di eventuali reliquati di natura traumatica nervosa. Quindi, si affidi ad uno specialista andrologo che di certo si avvarà anche di una preziosa collaborazione con uno psicoterapeuta.
Capisco lo stato ansioso che questa situazione Le sta creando, ma deve fare precisi accertamenti diagnostici prima di affrontare il discorso della terapia.
Affettuosi auguri di pronta risoluzione dle problema e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#2] dopo  
Utente 738XXX

Iscritto dal 2005
Ringrazio gli autorevoli professori che mi hanno risposto.
preciso meglio la cronologia degli eventi.
A seguito del trauma di un anno fa ho notato prima la scomparsa dei fenomeni erettili e solo in seguito un calo della libido.

Il truma subito ha dato luogo a una situazione clinica piuttosto complessa e che mi ha costretto a fare visite da vari specialisti.
Ho subito un trauma multiplo di circa un anno fa che ha interessato R cervicale RLS torace e ginocchio con lesione meniscale e un ulteriore incidente, 5 mesi fa, che ha interessato torace, schiena ,
con sospetta incrinatura delle V costola, attualmente avverto anora dolori altorace e infiammazione se faccio sforzi.
inoltre ho subito anche un trauma nasale e ho poi iniziato a russare e avverto una riduzione della sensibilità dell’olfatto e sto facendo accertamenti anche per questo.
A seguito dell’ incidente ho avuto dolori e ridotta funzionalita al collo col tempo comparse anche formicolii agli arti superiori e a quelli inferiori e un deficit di sensibilità maggiore alle gambe.
Sono aumentate le vertigini nausea, e vomito.
premetto che avevo gia un po di vertigini a seguito di un vecchio

ho fatto radiografie che indicano una riduzione dello spazio intersomatico tra c6c7 e una successiva RMn cervicale fatta prima del secondo incidente che evidenzia un iniziale artrosi con barre osteofitosiche da c4 a c7. al Rls ho fatto radiografie solo in seguito visto che dopo l’incdente non dava molti dolori al pronto soccorso hanno pensato di non farmi esporre a troppe raggix i problemi lombari sono aumentati dopo con forti dolori, le lastre indicano una riduzione dello spazio l5s1.
premesso che fino a agosto 2004 scorso svolgevo attivita sportiva dilettantistica e come lavoro è un po pesante sia come fisico che mentale.
Ma in passato non avvertivo problemi al collo e schiena
ho eseguito anche una emg recente che rileva sofferenza neurogena cronica l5s1, modesta denervazione c6-c7 e t1.
A seguito dei traumi é derivata anche una alterazione della occlusione della bocca con dolori ai muscoli masticatori.

Da circa 3 mesi é comparsa anche una sindrome ansiosa con agitazione irritabilità,insonnia che si è aggiunta a quella depressiva.
Sono stato anche da uno psichiatra la prima volta 2 mesi fa e mi ha modificato leggermente la cura con zoloft e xanax, e dicevache la dep poteva essere dovuta alla mia forzata inattivita, ma sono ancora in valutazione.
Com medicine prendo anche il neurontin, 2 al di, per i disturbi neuropatici e qualche antiinfiammatorio a periodi. La cura pero non mi sta dando risultati, e ho solo un notevole intontimento.

Sono stato di recente dal neurologo che mi ha precritto una Rm Rls e esami del sangue per glicemia, colesterolo tiroide e morkeus tumorale.
Se sapete indicarmi quali altri accertamenti poter fare o se mi devo rivolgere a un andrologo. o a qualche altro specialista.
cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 738XXX

Iscritto dal 2005
Si ne avevo parlato anche col neurologo, qualche tempo fa, e concordava con l'urologo che il problema potesse essere dovuto a un calo ormonale a seguito dello stress potraumatico, perciò mi aveva confermato la terapia con zoloft che ho fatto da gennaio a meta marzo poi sospesa e fatta riprendere dal neurologo a giugno.
la terapia che ho indicato nel precedente post la sto ancora seguendo.Anche nelle successive visite dal neurologo il problema erettile é stato attribuito alla depressione, e considerato i notevoli disturbi alle articolazioni mi ha prescritto solo esami e cure per i disturbi neuropatici.
cordialmente

[#4] dopo  
Utente 738XXX

Iscritto dal 2005
sto cercando di essere fiducioso ma non è facile visto la combinazione di eventi sfavorevoli.
mi sono arrivati oggi i referti di esami del sangue richiesti dal neurologo. Non so quali erano attinenti anche al questo problema pero vi sono alcuni valori anomali che riporto.
alfa 2 globuline 8.0% con minimo a 8,5
PCR 1.10 mg/dl con massimo a 1
e S-Ana test (ifi Hep-2) a 1:80 con <1:80 negativo. cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 738XXX

Iscritto dal 2005
Aggiungo che i problemi persistono. dovrei riuscire Fare la RM lombare entro fine mese o inizio novembre, sono tornato dalla psichiatra che mi ha leggermente modificato la terapia antidepressiva., però è solo farmacologica. con zoloft 1 alla sera edronax 1 al mattino, alprozalam 10 gocce mattino e sera oltre al neurontin 1 mattino e sera .

saluti
[#6] dopo  
Utente 738XXX

Iscritto dal 2005
vi aggiorno sulla situazione ho fatto una visita da endocrinologo e mi ha consigliato un monitoraggio delle erezioni notturne, e per il calo della libido dice che potrebbe essere dovuto anche agli psicofarmaci.