Utente 322XXX
Salve a tutti, mi chiamo Gioacchino e sono un ragazzo di 20 anni; vorrei brevemente descrivere la mia esperienza prima di concentrarmi sulle possibili soluzioni: mi accorsi per la prima volta di non avere una vista ottimale durante l'esame oculistico per la patente all'occhio destro. il dottore che mi visitò, mi consigliò una visita oculistica. Effettuata la visita dalla mia attuale oculista specializzata in oftalmologia, il risultato fu un sospetto di cheratocono all'occhio destro. Dopo accertamenti con topografia e pachimetria presso il policlinico di napoli la diagnosi fu confermata. cheratocono di II stadio all'occhio destro. Intanto la mia oculista mi prescrisse la lentina rigida che però non sono mai riuscito a tollerare e quindi non ho utilizzato. Dopo circa 6 mesi rifeci la topografia e i risultati rimasero invariati. La dottoressa mi fece prenotare una visita pre-laser presso il Policlinico per effetturare poi il cosiddetto cross-linking. Purtroppo però, forse anche per mia colpa nel trascurare la cosa, in questi due anni mi sono concentrato nel provare concorsi per arruolarmi nelle forze armate e di conseguenza rifiutando aventuali "operazioni" che per un breve periodo mi avrebbero peggiorato ulteriormente la vista impedendomi di passare le visite. Visita oculistica però puntualmente non passata a causa del difetto visivo. Ho effettuato anche una visita con annessa topografia all'ospedale di Larino specializzati proprio in oculistica e nonostante fossero passati molti mesi(probabilmente più di un anno) la topografia non aveva riscontrato variazioni nello stato del cheratocono che quindi mi si presenta da come detto "stabile" nonostante le mie sensazioni non siano queste. Mi ritrovo ora con una nuova visita pre-laser prenotata presso l'ospedale di Roma e un nuovo anno di concorsi alle porte. Diffido da chi mi dice "prova altre strade, ci sono tanti altri lavori", perchè con molta sincerità non sono uno di quelli che prova ad entrare nelle forze armate per convenienza ma semplicemente perchè è stato sempre il mio sogno sin da bambino. Il punto quindi è questo: io voglio sbarazzarmi di questa brutta malattia una volta e per tutte e avevo pensato al trapianto di cornea. Le visite per i concorsi ci saranno presumibilmente verso luglio-agosto dell'anno prossimo quindi ho quasi un anno di tempo per effettuarlo e recuperare. Chiedo per favore consigli su come posso fare, quale sia la soluzione migliore e dove. Sia in centri privati che non. Grazie per l'attenzione.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
mio caro amico,
con il cheratocono a qualsiasi stadio o con gli esiti di cheratoplastica perforante o lamellare non e' e non sara' , purtroppo , mai IDONEO nelle forze armate o di Polizia.
Controlli bene il Bando del Concorso e pensi e guarire...
[#2] dopo  
Utente 322XXX

Iscritto dal 2013
salve Dr. Marino, quindi lei mi sta dicendo che non ho la minima possibilità neanche dopo un'operazione? Non ci sono speranze...? Comunque la ringrazio per la risposta.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
No
Nessuna
Per anni ho seguito la cosa ed ho fatto parte anche delle commissioni che hanno valutato le tabelle e le idoneita'
Lei non e' Idoneo