Utente 312XXX
Buongiorno, io e mio marito stiamo cercando di avere un figlio. Essendo che io ho l'ovaio policistico e un mioma uterino il mio ginecologo ha consigliato a mio marito l'esecuzione di uno spermiogramma e una spermicoltura.
Il risultato dello spermiogramma è il seguente (tra parentesi le indico quali sono i valori di riferimento del laboratorio):

ESAME SPERMA DIRETTO
Volume 2.0 ml (2.0 - 6.0)
ph 8.3 (6.9 - 8.5)
Viscosità nella norma
Liquefazione completa (completa < 2 ore)
Aspetto e colore: opalescente, avorio
Conteggio degli spermi: 9 (40 - 120 10^6/ml)

MORFOLOGIA
Normali 60%
Elementi giovani 3%
Teste ipertrofiche 15%
Teste appuntite 15%
Teste amorfe mostruose 4%
Code anormali 3%

MOBILITA' TOTALE
Dopo un'ora 50%
Dopo due ore 45%
Dopo tre ore 40%

CLASSI DI MOBILITA'
Normocinetici 4% (>40)
Bradicinetici 21%
Discinetici 35%
Inefficaci 40%
Agglutinati aspecifici: assenti
Agglutinati specifici: assenti
Leucociti: rari
Emazie: rare
TOTALE SPERMATOZOI 18 (40 - 500 10^6)

SPERMIOCOLTURA: negativo


Secondo lei, sulla base di questo referto, ci sono possibilità che io possa rimanere incinta? So che non basta uno spermiogramma per definire la sterilità o meno di una coppia, infatti prenoteremo al più presto una visita andrologica, ma nel frattempo volevamo sapere come può essere interpretato questo esame.
Ho letto inoltre che la produzione di sperma è influenzata da alcune ghiandole, quali l'ipofisi e l'ipotalamo. Potrebbe essere che sia influenzata anche dalla tiroide? Mio marito infatti dovrà a breve operarsi per un gozzo colloidocistico di quasi 8 cm e, non essendo noi esperti in materia, pensiamo che questo possa influire.

La ringrazio per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.le utente

l'esame che ci propone è privo di attendibilità poiché non segue i criteri dettati dal WHO 2010, quindi non essendo confrontabile andrebbe ripetuto in un centro dedicato a problematiche riproduttive. Inoltre i suoi dubbi andrebbero valutati dallo specialista andrologo anche attraverso un esame ormonale che comprenda gli ormoni dell'asse ipotalamo-ipofisi-gonadi che gli ormoni tiroidei.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la risposta. Mi potrebbe dire in che cosa consistono i criteri dettati dal WHO 2010? Da quel che capisco dalla lettura dello spermiogramma mi viene da dire che gli spermatozoi sono in quantità scarsa e bradicinetici o addirittura inefficaci, mentre quelli normocinetici sono relativamente pochi. E' possibile che uno spermiogramma eseguito seguendo i criteri da lei indicati possa dare risultati più ottimistici?
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.le utente

premesso che i criteri WHO 2010 consistono in circa 800 pagine, nel suo caso specifico non è tanto importante la concentrazione che sarebbe comunque inferiore ai valori minimi (15 mil./ml), ma soprattutto la motilità che deve essere valutata in progressiva, non progressiva e immobili e ancora, la morfologia che deve essere sopra al 4% e dove non esistono forme giovani o teste amorfe mostruose. Quindi ripeta l'esame in un centro dedicato e se poi lo ritenesse ci faccia sapere.

Ancora cordialità
[#4] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dottore,
il medico di base di mio marito gli ha prescritto di assumere Bioarginina 3 fl al giorno. Inoltre gli ha prescritto una visita urologica durante la quale è stato diagnosticato un varicocele sx che sarà da confermare con l'esecuzione di un ecodoppler.
Secondo lei è da eseguire lo stesso un altro spermiogramma seguendo i criteri WHO 2010 o è il caso di aspettare la correzione del varicocele?
Considerando che il testicolo dx non presenta anomalie consiglia o no di continuare ad assumere Bioarginina?

Grazie per la risposta.
Un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

più dati attendibili avete a disposizione più è possibile fare una diagnosi e più è facile il confronto. Le terapie si iniziano dopo aver fatto una diagnosi e nel vostro caso non mi sembra che sia ancora così.

Un cordiale saluto