Utente 250XXX
Salve a tutti,
sono uno dei tanti uomini che soffre di eiaculazione precoce. All'inizio non ero sicuro che si trattasse di tale problema (o forse non volevo che lo fosse), ma poi deciso a risolvere questa situazione mi sono rivolto ad un andrologo, che me l'ha diagnosticato. Ora, secondo il medico, è un tipo di eiaculazione precoce acquisita, perchè in adolescenza ho abusato troppo della masturbazione, e secondo lui ho abituato il mio corpo e la mia "soglia del piacere" ad un livello basso, per la paura di essere scoperto. Mi è stato consigliato quindi di fare degli esercizi prostatici almeno una volta al giorno, per cercare di aumentare l'autocontrollo nel momento dell'orgasmo. Ormai sono 6 mesi che faccio costantemente questo tipo di esercizi, ma a mio parere, sembra che la situazione sia la medesima di quando cominciai. Secondo voi è realmente possibile "guarire" da tale problema solamente attraverso degli esercizi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Leonardo Di Gregorio
28% attività
0% attualità
12% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Sarebbe utile comunicare al suo andrologo tale insuccesso dopo sei mesi ed eventualmente associare una terapia orale per aiutarla ad ottenere tempi eiaculatori più lunghi in questo modo il problema potrebbe essere risolvibile