Utente 269XXX
Gentili dottori sono una ragazza di 24 anni e da pochi giorni ho notato un rigonfiamento di una vena che parte da dietro il ginocchio (per intenderci, nella giuntura), e prende una parte di polpaccio. Tutto ciò l'ho notato mentre mi lavavo, al tatto con la mano..E quindi prima non avevo fastidi di alcun genere. Premetto che sono ipocondriaca, e da quando ho notato questa vena, ho iniziato a impressionarmi tanto che quasi stavo svenendo..e se ci penso sento dei piccoli bruciorini, pulsazioni e nel punto di giuntura del ginocchio mi tira un pò.. Ma tutto ciò lo noto solo se ci penso, perchè durante la giornata, tra lavoro e università mi distraggo un pò.
La vena è di consistenza morbida, blu.. Il rigonfiamento non è grossissimo, ha qualche piccolo nodino..Assomiglia molto a questa immagine che ho trovato sul web http://www.forumsalute.it/public/data/chievale/200981110915_11082009_001_1.jpg
Per il resto la gamba è normale, non è arrossata, nè più gonfia dell'altra..
Domani farò la visita dal dottore, ma intanto vorrei qualche parere da voi. Pensate che sia curabile con dei farmaci? o si ricorre subito all operazione? Sono spaventata a morte
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
quella che descrive è verosimilmente la dilatazione varicosa di una vena collaterale; in poche parole una varice.
Non è assolutamente un dramma e non merita svenimenti; tuttavia è opportuno che si sottoponga a visita specialistica innanzitutto per una valutazione precisa della estensione del fenomeno, mediante una esplorazione ecografica di tutto il sistema venoso degli arti inferiori.
Se la diagnosi venisse confermata e sulla base di rilievi fatti dallo specialista il trattamento potrà avvalersi di metodiche scleroterapiche o chirurgiche, più o meno estesea seconda della specifica necessità.
Per completezza legga pure
http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-vascolare-e-angiologia/96-conoscere-malattie-vene.html
[#2] dopo  
269350

dal 2014
Sono andata dal medico di base il quale m ha appunto confermato che si tratta di un'insufficienza venosa, e ma dato una cura di compresse e gel da spalmare. a breve farò ecodoppler.
Mi domandavo se è possibile con una cura giusta far sparire questa vena, oppure se le cure servono solo per non far peggiorare la situazione..
Ho visto su internet immagini di gambe con vene varicose da far davvero impressione, e quindi vorrei prevenire il problema
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Non esiste alcuna terapia farmacologica in grado di far regredire varici i teleangectasie.