Utente 299XXX
Buongiorno,
scrivo per chiedere consiglio per un problema che mi affligge da mesi.
Le mani, in particolar modo le nocche, ma anche un po le ginocchia e i piedi. Le mani soprattutto cambiano colore a seconda della temperatura esterna. Peggiorano col freddo ma non migliorano piu' di tanto neanche d'estate. Vivo in UK ma ho visto piu' volte una brava dermatologa in Italia, che in vari anni mi ha curato soprattutto per la mia pelle atopica. L'ultima volta le ho presentato il problema delle mani/nocche e lei mi ha detto che poteva essere una leggera psoriasi o forse geloni, ma non provando dolore e non essendo gonfie dice sia piu probabile la prima. Mi ha dato da mettere una crema cortisonica (nerisona) ma non ho visto grandi miglioramenti, forse anche perche' lavoro in un laboratorio e devo usare continuamente guanti e lavare le mani molto spesso rimenendo con le mani umide, iche so non aiuti. La pelle delle nocche e delle parti circostanti dove metto piu' crema sembra "spellare" come quando si prende una scottatura da sole. Mi chiedo se mi possiate dare qualche suggerimento a proposito su cosa potrebbe essere se non psoriasi o che tipo di analisi dovrei fare. La dermatologa ha parlato anche di possibile fenomeno di Raynaud ma le mie dita o mani non sono mai diventate bianche come ho visto in alcune foto pubblicate sul web, non sento la pelle indurita, anzi sembra piu' morbida, forse anche per tutta la crema idratante che metto. Se tengo le mani in alto migliorano, ma solo leggermente. Non mi danno prurito e le ho mai sentite accaldate se non quando ho messo la crema. Ho letto di acrocianosi ma non so moltol a riguardo. Sembra essere piu' un fattore estetico ma non vorrei sottovalutarlo.
Ringrazio anitipatamente per l'aiuto.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Carissimo,
dai perniomi (geloni) a situazioni immunologiche a fenomeno di Raynoud tutto è possibile; direi di effettuare una corretta visita dermatologica.

carissimi saluti
[#2] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
caro Dr Laino,

grazie per la risposta, ho in programma di fare una nuova visita dermatologica ma al piu' presto sara' verso Natale visto che in UK non mi fido troppo di quello che mi dicono (passate cattive esperienze).
Nel frattempo si potrebbe sbilanciare in un commento? Capisco perfettamente che il consulto online non puo' essere risolutivo, ma si potrebbe, se non altro, escludere qualche patologia grave dai sintomi che le ho descritto?
Se fossero geloni potrebbero perdurare anche coll'arrivo della bella stagione? Perche' questa estate le nocche non erano molto arrossate ma sempre piu' del normale.
Mi sono dimenticato di dire che sono in cura per ansia/stress e sto prendendo Xanax, non so se puo' essere un'informaione utile o no ma ho capito che l'ansia potrebbe amplificare i sintomi.
La ringrazio per qualunque commento mi possa fornire.
[#3] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dottor Laino,

scrivo dopo un po di mesi er aggiornare e chiedere ulteriori informazioni sulle mie condizioni.
Dopo aver visitato il mio medico e un dermatologo mi hanno escluso geloni e, nonostante sembra strano, mi dicono che posso avere due leggeri tipi di psoriasi. Nei gomiti e nelle caviglie/calcagno sembra quella tipica a scaglie. Nelle mani e nelle dita dei piedi sembra qualcosa di diverso che, sebbene sia sempre presente, diminuisce in intesita' a seconda delle condizioni di calore vale a dire, sembra migliorare con la temperatura leggermente piu' fredda per infiammarsi quando la temperatura si alza, per esempio riscaldamento acceso per troppo tempo a casa.
Recentemente secondo il parere del medico ho provato Dovobet, che all'inizio sembrava far migliorare la situazione, ma dopo circa due settimane ho notato che mi spellavano le dita delle mani e piedi e dopo ue ulteriori giorni mi si sono infiammate mani e piedi con insorgenza di un fortissimo prurito e calore, in piu' soprattutto nelle mani mi sono comparsi delle specia di ponfi duri e pruriginosi che, anche loro sembrano quasi scomparire in dipendenza della temperatura esterna.
So che e' un quadro molto strano ma mi piacerebbe veramente saper il suo parere su come progredire.
Ho gia prenotato un'altra visita dal medico che ho paura si tradurra' nel provare un'altra pomata cortisonica (ne ho provato gia' diverse, Nerisona, Advantan, un altro di cui ora non ricordo il nome e infine Dovobet).
Nel fratempo mi hanno consigliato di fare anche dei test reumatologici, visto che spesso ho anche un po di dolore alle articolazioni e il tutto potrebbe riguardare anche una cattiva circolazione.
Attendo con ansia una sua risposta,
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente

leggo ora: sarà utile a mio avviso effettuare il controllo dermatologico per la diangosi di precisione: escluse dermatosi si dovrebbero perfezionare esami del sangue specifici e una video termografia.

cari saluti