Utente 714XXX
Gent.mi dottori,
sono un ragazzo di 24 anni che da circa 6 mesi soffre di disfunzione erretile. Ciò che mi spaventa oltre alla fatica che ho nel mantenere l'erezione durante il rapporto con la mia partner (fissa) e il fortissimo calo del desiderio sessuale ormai quasi nullo. Non riesco a capire come sia possibile visto che provo una forte attrazione fisica nei suoi confronti e visto anche che fino all'anno scorso tendevo a masturbarmi anche più di 2 volte la giorno.
Ho parlato subito con il mio medico curante il quale mi ha consigliato di rivolgermi ad un andrologo anche se per lui il problema era solo di tipo psicologico, vista l'età. L'andrologo in questione, a parer mio molto bravo, mi ha fatto fare vari test ormonali di cui riporto i risultati:
LH 1,9 mUI/ml
FSH 4,4 mUI/ml
PROLATTINA 14,2 ng/ml
TESTOSTERONE 3,0 ng/ml
TESTOSTERONE Libero 9,60 pg/ml
Non riporto i dati degli altri test che sono assolutamente normali , faccio infatti le analisi 4 volte all'anno in quanto donatore di sangue.
Oltre a queste mi ha fatto un ecodoppler penieno dal quale secondo lui risulta una disfunzione veno-occlusiva cioè da quello che mi ha spiegato il sangue affluisce bene ma tende a defluire velocemente(secondo me il problema c'è anche nell'afflusso in quanto anche in piena erezione non sento il mio pene turgido come lo avevo pre-disfunzione).
Infine mi ha prescritto Cialis 5mg al giorno per 2 mesi.
Questa cura sembra aiutarmi un pochino, veramente poco, e interrompendo per una settimana e più ho notato che non è cambiato niente se addirittuara non c'è stato u peggioramento.
La mia domande sono le seguenti:
- Si può guarire da questa malattia ho sono costratto a vita a prendere queste medicine?
- esistono rimedi per recuperare il desiderio sessuale? Secondo me è inutile ricorrere a vasodilatatori quando non c'è proprio il desiderio di avere un rapporto;
- Mi è capitato prima ancora di rivolgermi all'andrologo (so che non avrei dovuto) di prendere a distanza di un paio d'ore 2 pasticche da 500 mg di yohimbe con un effetto più che positivo riscontrato sul rapporto avuto circa un'ora e mezza dopo.Fa male l'utilizzo di questo "integratore"? Che differenza c'è con il cialis e co.?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Gentile Lettore,

dai suoi esami vedo che i valori di testosterone mi sembrano ridotti per età ( non conosco i valori di riferimento del suo laboratorio - mi corregga se non è così) questo vuol dire che lei potrebbe avere bisogno anche di un supporto ormonale.

Quanto all'ecocolordoppler penieno dinamico è un esame molto affidabile per la sfera arteriosa ma un pò meno per quella venosa: si possono avere cioè dei falsi positivi (falsi esami patologici) dovuti ad esempio al forte stato emotivo situazionale quale si può verificare in corso di esame. Questo non è facile da svelare e richiede, preparazione, esperienza ed eventuale ricorso ad altri esami.

Avrei qualche dubbio anche sul dosaggio del Cialis: se si sospetta una fuga venosa un dosaggio di 5mg è veramente basso.

Quanto al benefico effetto della yohimbina, che è uno stimolante centrale, questo farebbe pensare che sia proprio la carenza di testosterone (stimolante soprattutto centrale) uno dei motivi dei suoi disturbi.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Sergio Longhi
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Il Cialis 5 mg OAD (una volta al giono) deve a pare mio ancora ricevere una più ampia conferma sulla sua reale efficacia clinica e convenienza economica. Per il resto condivido le considerazioni del collega Maio.
[#3] dopo  
Utente 714XXX

Iscritto dal 2008
Innanzitutto vorrei ringraziarvi per la risposta.
Effettivamente l'andrologo che mi ha visitato ha notato il testosterone basso per la mia età e inizialmente pensavo che la cura si rivolgesse principalmente a questo infatti mi aveva detto che per non alterare gli esami sullo sperma (avevo un varicocele che ho levato poco tempo fa) dovevo aspettare per ricevere la cura. Quando poi me l'ha data mi ha prescritto "solo" il Cialis.
Volevo inoltre dire che l'unico effetto del Cialis è un erezione spontanea di tanto in tanto la mattina. Niente di più. Mi capita infatti anche sotto cura di non riuscire a concludere un rapporto.
Comunque lo dovrò rivedere e ne parlerò con lui anche perchè questo problema mi sta tormentendo e se devo essere sincero mi sta facendo soffrire molto.
Una domanda: ma può essere passeggero questo problema? Io ancora non mi capacito perchè poco tempo fa era tutto normale e non avevo niente ora mi sembra di avere 70 anni.

Grazie comunque siete stati gentilissimi
[#4] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Per poter capire l'entità del problema bisogna prima definirlo nelle sue cause.
La mia impressione dai dati che riferisce è che non si trattat di un problema passaggero. Sono comunque fiducioso che con terapia adeguata lei possa ottenere un buon beneficio.

Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 714XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo dr. Maio cosa intende per stimolatore centrale?
Lo chiedo in quanto gli effetti ottenuti dall'assunzione dello Yohimbe sono migliori anche dell'assunzione di un'intera pillola di cialis 20mg.
Sono veramente interessato e le sarei infinitamente grato se mi dasse delle delucidazioni a riguardo.
Ho fatto infatti l'ultima visita dal mio andrologo che ha pensato bene di tirarmi su di morale dicendomi(testuali parole) che per il mio problema non c'è molto da fare e che devo continuare a prendere le medicine e nonostante il testosterone basso per la mia età non mi ha dato alcun supporto ormonale.
Un ultima domanda: l'uso dello yohimbe saltuariamente diciamo una o due volte alla settimana (due pasticche da 500mg) può causare problemi?
La ringrazio in anticipo per la disponibilità.
[#6] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
La Yohimbina ha un uso marginale in andrologia e la sua azione ed effetti collaterali sono stati largamente in discussione.
Il dosaggio mi sembra alto.
Sarei dell'avviso di affrontare i prblemi andrologici con farmaci ben consolidati e meglio conosciuti.

Comunque maggiori informazioni slla Yohimbina le può trovare a questo indirizzo(sito del governo americano): http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/druginfo/natural/patient-yohimbe.html.

Cordiali saluti