Utente 312XXX
Salve a tutti, dottori!
Dunque, io sono soggetto a frequenti episodi di tonsillite, curate con penicillina inizialmente, poi con fluorochinoloni.

Ho dovuto interrompere il trattamento con penicilline in quanto ho mostrato reazioni allergiche all'amoxicillina (sfoghi cutanei pruriginosi e bruciore alla lingua).

Ora, la dottoressa di questa sera mi ha prescritto un antibiotico appartenente alle Cefalosporine, che tuttavia ho appreso essere sconsigliabili in pazienti che hanno mostrato ipersensibilità alle penicilline.

Che dovrei fare? Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Gentile Signore, le sue " sospette reazioni " all'amoxicillina (reazione avversa?allergia?) non rendono raccomandabile in prima istanza l'uso di cefalosporine in quanto, queste ultime, hanno in comune con l'amoxicillina e le altre penicilline l'anello beta lattamico, ovvero un costituente proteico responsabile di una non trascurabile percentuale di reazioni allergiche (IgE mediate). Nell'invitarla ad eseguire prove allergiche mirate vs antibiotici betalattamici (penicilline e cefalosporine) mi permetto di consigliarle per ora, nel pieno rispetto del suo medico curante, l'utilizzo di altri chemioantibiotici, almeno fino ai suddetti accertamenti.
Distinti saluti, a disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento.