Utente 327XXX
Buonasera,
in data 05/11 e 13/11 ho effettuato l'intervento di chirurgia refrattiva mediante l'inserimento di lenti fachiche toriche (visian icl) per correggere una miopia elevata associata ad astigmatismo.
Purtroppo sono un po' deluso dal risultato ottenuto, il mio visus e l'acutezza visive sono nettamente inferiori rispetto alle lac gas-permeabili che indossavo prima. Il chirurgo che mi ha operata mi ha detto che c'è un astigmatismo indotto dal taglio che viene effettuato sulla cornea per inserire le lentine.
Volevo chiederVi se questa cosa ci può stare, in quanto tempo eventualmente regredirà, e se c'è la possibilità di effettuare un ritocco con il laser ad eccimeri per eventuali residui di astigmatismo e miopia e dopo quanto tempo dall'intervento. Inoltre quando vedo fonti luminose molto forti vedo il cerchio della lente, anche questo regredirà?
Ultima cosa, posso riprendere a correre?
Ho posto queste domande al chirurgo che mi ha operato ma mi è sembrato sottovalutare la mia delusione, il fatto è che io avevo una correzione veramente molto soddisfacente con le lac e pensavo che con queste lentine sarebbe stata la stessa cosa con in più il vantaggio di non doverle togliere, disinfettare etc.
Grazie a tutti anticipatamente per la disponibilità.
Cordiali Saluti.
Andrea
[#1] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
Prenota una visita specialistica
Gentile Andrea,

Ci dispiace molto che Lei non abbia potuto ottenere dall'intervento il risultato auspicato, ma Lei si è operato da pochissimi giorni: ci sono buoni motivi per sperare in un miglioramento della qualità visiva nelle prossime settimane.

Il taglio chirurgico può effettivamente indurre astigmatismo, ma in genere lo calcoliamo prima dell'operazione e, comunque, difficilmente è superiore a mezza diottria. Il "cerchio della lente" dovrebbe lentamente rendersi meno manifesto. Riprendere a correre? Aspetterei che passi almeno una settimana dall'operazione...

Saluti!
[#2] dopo  
Dr. Daniele Di Clemente
28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Concordo con quanto scritto dal dott Pascotto.
Non dimentichiamoci che il suo occhio resta , anatomicamente, miope elevato, per cui potenzialmente più soggetto ad alterazioni vitreo retiniche di tipo trattivo o degenerativo.
pertanto aspetterei un congruo periodo di tempo dopo l'intervento.
Cordialità
DDC
[#3] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
Vi ringrazio molto per la celere risposta.
Vorrei porVi altre due domande.
Siccome ho delle difficoltà nella guida notturna posso recarmi dal mio ottico per fare una misurazione della vista al fine di farmi fare un occhiale leggero per guidare la sera o questo porterebbe alla cronicizzazione dell'astigmatismo indotto dall'intervento?
Seconda domanda, se il visus non dovesse migliorare si può pensare ad un ritocco con il laser ed eventualmente quanto tempo dovrei attendere?

Grazie di nuovo.

Andrea