Utente 131XXX
Buongiorno volevo esporvi il mio problema che so essere il problema comune a molte persone. Dall'età di 17 anni soffo di extrasistole, comparse durante il periodo della maturità (a causa dello stres mi era stato detto) e mai più sparite. Dopo tutta una serie di controlli (holter cardiaco e pressorico, esami del sangue, esame tiroide, ecocardiogramma) mi è stato detto di stare tranquilla, erano assolutamente benigne e non dovevo preocuuparmi, a periodi sarebbero ritornate e a periodi sarebbero scomparse. Così è stato. Ci ho convissuto tranquillamente per 25 anni, ho avuto due gravidanze e fin qui tutto bene. A febbraio le mie extra icomapiono molto insistenti, come non avevano mai fatto e mi tormentano per giornate intere. Sono andata due volte al PS, ma quando arrivavo lì e mi sdraiavo per fare l'ECG magicamente sparivano. e tutto risultava normale. Gli esami del sangue erano a posto, solo il potassio risultavo un po' basso ma nella norma. La pressione risultava un po' alta (140/90) forse a causa dell'agitazione; riprovata a casa in situazione tranquilla risultava normale (120/70, 130/80). Ho rifatto tutti gli esami del caso, la tiroide era assolutamente a posto, l'ecocardiogramma non rilevava nulla se non un cuore sano e l'holter rilevava solo 18 extrasistole sopraventricolari. Devo dire però che in quel giorno non ne ho avvertite moltissime e mi chiedo cosa avrebbe rilevato se lo avessi messo nei giorni critici. Ho eseguito ben quattro visite cardiologiche in pochi mesi, ma mi è sempre stato detto di stare tranquilla. A maggio sono sopraggiunti altri due/tre giorni di "tempesta" in cui le extra mi hanno tormentato dal dalle 7 del mattino fino a pomeriggio inoltrato, poi ad un certo punto sparivano nel nulla. Ho chiamato il cardiologo il quale mi ha consigliato di prendere mezza compressa di Sotalolo 80 mg al mattino e mezza alla sera. La situazione è decisamente migliorata ma le extra non sono scomparse. Attualmente sto ancora prendendo il Sotalolo come prescritto, ho 42 anni, non bevo, non fumo, ho un alimentazione piuttosto equilibrata. Recentemente sono anche stata da una nutrizionista per elimanire i chili di troppo e per togliermi quella senzione di gonfiore a pancia e stomaco che mi dava molto fastidio. Ho perso 6 chili e ho raggiunto i 59 kg. (H. 1,64). La domanda che volevo porre è questa: è possibile che questi episodi siano in qualche modo correlati al ciclo mestruale? Io noto che aumentano di intensità e di frequenza soprattutto nella settimana che precede il ciclo mestruale, nei giorni in cui inizia il flusso (e per me è piuttosto abbondante) e nelle fasi ovulatorie, dopo il ciclo (ho perdite e dolori vari per cui mi accorgo facilmente di essere in fase ovulatoria). Nei giorni in cui sono lontano da questi eventi sto abbastanza bene e mi dimentico quasi di averle. Grazie per l'attenzione
Deborah

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Sì, è possibilissimo che siano legati al ciclo mestruale.
Anche il potassio tendente al basso (benché nella norma) potrebbe favorirle.
Provi a fare una dieta reicca di potassio e magnesio nei giorni "critici".
[#2] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille per l'attenzione, la disponibilità e la celere risposta. Cercherò di seguire il suo consiglio, anche se devo ammettere che il mio vero problema è forse quello di controllare maggiormente l'ansia quando mi capitano quelli che ormai io chiamo "i miei giorni no" e non farmi prendere dal panico quando comincio ad avvertire più di un'extra. Comunque se devo trovare un lato positivo in tutta questa faccenda è sicuramente il fatto che seguendo il consiglio del cardiologo sulla necessità di svolgere attività aerobica (prima andavo solo un paio di volte alla settimana in palestra) ho scoperto il piacere della corsa. Ora corro praticamente tutti i giorni, sabato e domenica compresi, per trenta minuti da ormai diversi mesi e devo dire che in quei momenti mi sento veramente bene, scarico lo stress e mi sento piena di energie. Curioso no?
Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
No, non è curioso: è normale!
L'allenamento aerobico fa benissimo e produce endorfine, per cui dà una sensazione di benessere.