Utente 115XXX
Salve,
vi contatto per chiedervi un consulto:
mio padre di anni 54 affetto da cardiopatia ischemica (malattia critica trivasale con coinvolgimento del tronco comune), in anamnesi ipertensione arteriosa sistemica,dislipidemia e ha eseguito nel novembre 2012 una coronarografia con impianto di stent su ramo marginale ottuso e coronaria destra. A luglio 2013 è stato sottoposto ad intervento di duplice bypass aortocoronarico mediante impianto di arteria mammaria interna di sinistra su arteria discendente anteriore, vena grande safena destra su ramo marginale ottuso.

La mia domanda è questa:
Dall'ultimo intervento subito,conduce una vita ben regolata, alimentazione corretta ed un ora di passeggio al giorno.
Da circa un mese, mentre cammina accusa dolore al braccio,perchè???
Che succede di nuovo?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Penso possa essere indicato eseguire degli esami diagnostici a distanza di qualche tempo dall'intervento cardiochirurgico.

Il dolore al braccio sinistro che compare con lo sforzo potrebbe anche essere un segno di ischemia cardiaca.

Non descrive in modo preciso la sintomatologia, ma nel dubbio un test da sforzo o una TAC coronarica di controllo potrebbero essere indicati.

Esegua una visita cardiologica o cardiochirurgica di controlo quanto prima, spiegando la situazione al collega che visiterà il paziente.

Cordialmente

GI

[#2] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
Tre giorni fa, ha avuto il periodico controllo con il cardiochirurgo che lo ha operato.
Gli ha fatto l'ECG , riuscito bene, presa la pressione arteriosa (che prendiamo ogni giorno) riuscita bene e controllato i vari esami ematochimici .
Quindi perchè questo senso di dolore al braccio sinistro, e poi quando sono fermo sparisce?

Grazie
[#3] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
Tre giorni fa, ha avuto il periodico controllo con il cardiochirurgo che lo ha operato.
Gli ha fatto l'ECG , riuscito bene, presa la pressione arteriosa (che prendiamo ogni giorno) riuscita bene e controllato i vari esami ematochimici .
Quindi perchè questo senso di dolore al braccio sinistro, e poi quando sono fermo sparisce?

Grazie
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Se il collega alla visita non ha riscontrato anomalie particolari, potrebbe trattarsi di dolori postoperatori.

Penso immagini quanto sia importante in questi casi la visita medica al confronto con un consulto online.

GI
[#5] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
Dottore,
a seguito di quanto le ho comunicato, mio padre questa mattina ha effettuato un ECG da sforzo e vi scrivo il referto:
"TEST DA SFORZO AL CICLOERGOMETRO INTERROTTO NELLA FASE INIZIALE DEL CARICO DI 100 W PER ESAURIMENTO MUSCOLARE.
AL CARICO DI 75 W IL PAZIENTE NON HA AVUTO DOLORE PRECORDIALE NE ALTRI SINTOMI SIGNIFICATIVI.
L'ECG HA INVECE PRESENTATO SOTTOSLIVELLAMENTO DISCENDENTE DI CIRCA 1 mm DEL TRATTO ST NELLE DERIVAZIONI PRECORDIALI DA V3 A V6.
L'ECG è TORNATO ALLA MORFOLOGIA PRECEDENTE ALLO SFORZO DOPO CIRCA 3 MINUTI DALLA CESSAZIONE DELLO SFORZO.
TEST DUBBIO PER ISCHEMIA MIOCARDICA DA LAVORO."

Cosa significa?

Grazie
[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Potrebbe essere opportuno eseguire un esame coronarografico di controllo.

Il test ergometrico mette in evidenza una dubbia sofferenza ischemica del cuore sotto sforzo, che potrebbe spiegare il dolore che il paziente riferiva durante il cammino.

Giusto prendere questa decisione con il cardiologo e con il chirurgo che sta seguendo il paziente.

Loro hanno infatti una precisa idea della situazione coronarica pre e post intervento cardiochirurgico.

GI