Utente 462XXX
buongiorno a tutti.
avrei bisogno di un consulto.
il mio endocrinologo, peraltro bravissimo medico, mi ha prescritto, dopo tantissime analisi specifiche il TESTOGEL BUSTINE da utilizzare
nella misura di una bustina al giorno.
il mio dubbio e':
applico il gel sulle due braccia,di solito al mattino piu' o meno alla stessa ora.
Ma dopo quanto tempo viene assorbito dal fisico.
Se dopo 1 o 2 ore vado al mare a fare il bagno cosa accade, il principio attivo si perde ? Poi, il gel può essere applicato su qualsiasi parte del corpo, tranne i genitali ?
grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,
si consiglia la somministrazione del prodotto in zone con pochi o prive di peli escludendo i genitali perchè la base idroalcolica può creare qualche problema "irritativo". Dopo due ore l'assorbimento del prodotto dovrebbe essere completato. Comunque senta il suo andrologo per una eventuale sua applicazione alla sera.
Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2007

grazie Dottore,
Gentilissimo come sempre.
Ho inviato la richesta inquanto il mio
medico non è presente. Grazie per il consulto.
Se ho cominciato la cura al mattino, si può interrompere
ed iniziarla di sera?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo, l'importante è seguire sempre il ritmo.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2007
non posso fare altro che ringraziarLa Gent.mo Dott.Beretta.
E visto che vi ho spesso assillati, mi sembra giusto informarLa che, alla fine con il mio endocrinologo siamo arrivati al dunque.
LATE ONSET IPOGONADISMO o Sindrome da deficit di testosterone, con un testosterone libero calcolato bassissimo, quindi non era soltanto colpa della infiammazione e cacificazioni alla prostata. C'era, e adesso me ne rendo conto meglio , molto di piu': svogliatezza per qualsiasi attività , mancanza totale di desiderio sessuale, perdita delle erezioni mattutine , irritabilità, stanchezza quasi cronica,inappetenza , perdita di peso e credo depressione conseguenziale.
Grazie di tutto.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
tutto è bene quello che finisce bene.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#6] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2007
Gent.mo Dottore
Avrei bisogno di sapere se l'uso del Permixon nella misura di n. 2 cps al di, come peraltro prescrittomi dall'urologo, può interferire
negativamente sulle prestazioni sessuali in considerazione del fatto che sto usando, prescrittomi dall'endocrinologo, il testogel per Sindrome da deficit di testosterone, cioè sono compatibili.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
la serenoa repens (Permixon) è un antagonista selettivo del legame tra il diidrotestosterone e i recettori per gli androgeni ed inoltre inibisce la 5-alfa-reduttasi, enzima implicato sempre nella trasformazione del testosterone in diidrotestosterone che è appunto il metabolita biologicamente attivo del testosterone. Il Testogel è invece del testosterone puro e quindi qualche interferenza potrebbe esserci. Bisogna risentire il suo urologo e/o il suo endocrinologo.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#8] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2007
grazie
[#9] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2007
quindi Gent.mo Dottore
sono condannato , a vita,
ad usare antibiotici ogni qual volta
ho, gli ormai per me riconoscibili, sintomi
dell'infiammazione alla prostata.
Esistono prodotti medicinali o erboristici
che mi aiutino in quei periodi, senza intaccare
l'azione della terapia sostitutiva con il
testogel ?
quei periodi li riconosco da sgocciolamento
post minzione - senso di incopleto svutamento,
arrossamento/irritazione del glande/prepuzio,
involontaria eiaculazione precoce.
ormai ho usato, sempre prescritto, di tutto.
antibiotici, permixon, mictasone, gli effetti
positivi durano troppo poco in confronto all'assunzione
di medicinali.
l'ultima cura che ho fatto e che è finita ad agosto
è stata ciproxin da 750 x 12gg. sospendere x 15 gg
e poi ripetere il tutto x 4 cicli.
non le dico poi il colon,io già sofferente di sindrome da colon irritabile..
mi creda sono molto sconfortato, e questa mio scritto
voleva essere un parlare con qualcuno.
grazie e mi scusi.
Il testogel poi....
per i primi 15/20 giorni di utilizzo mi faceva sentire un leone,
una vitalità, una forza, una voglia di fare, mi sentivo un'altro...
adesso sembra che mi sia assuefatto.
abbiamo ricontrolloato i valori del testosterone a distanza di 2 mesi di cura, i livelli ? aumentati in modo impercettibile....
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
mi sembra che tutti i suoi problemi siano intrecciati e come un serpente si stiano mordendo. Cerchi di risolvere in prima istanza i sintomi legati all'infiammazione delle vie uro-seminali . In queste "problematiche andro-urologiche” possono essere utili, oltre alle indicazioni specifiche già ricevute, alcune indicazioni anche di tipo dietetico-comportamentale. Vita sessuale regolare , non lunghi periodi di astinenza, limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca , formaggi stagionati, ecc, ecc . Lo stesso vale per le bevande come il caffé, il tè,le bibite gassate od alcoliche. Altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 1-2 litri di liquidi, soprattutto acqua, smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto. Combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica. Spegnere la sigaretta perchè la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica. Tenere d'occhio la bilancia, spesso perdere peso migliora il quadro clinico. Infatti il grasso accumulato sul giro vita può aumentare la "pressione" sulle vie urinarie e peggiorare i sintomi. Limiti al necessario e non esageri con l'assunzione di derivati del testosterone; la caduta del desidero sessuale , della "forza" e della "vitalità" in questi casi è spesso secondaria al disagio psicologico legato alla infiammazione delle vie uro-seminali.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#11] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2007
ancora grazie
ricambio i saluti.
un chiarimento così a livello generale.
Una cura con il testogel, va fatta a vita
o il prodotto aiuta a risolvere il problema
alla base.
Possibile che a 43 anni
si entri già in andropausa, così come
diagnosticato dal mio endocrinologo ?
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
una diagnosi "definitiva" di inizio andropausa è molto complessa e la può fare solo il suo andrologo che ha monitorizzato e sta monitorizzando il comporatmento nel tempo del suo pannello ormonale . Sarà lui eventualmente a dare poi una corretta indicazione sulle modalità e sui tempi di somministrazione di testosterone.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


[#13] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2007
grazie Dottore
Io non sono mai stato sotto cura di un ANDROLOGO.
Sono sotto cura di un endocrinologo e
una volta l'anno mi visita un urologo per la infiammazione
alla prostata.
Spero vada bene così.
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
al di là della specialità esistono poi molti endocrinologi ed urologi con chiare competenze andrologiche. Quindi stia tranquillo e mantenga la fiducia nei suoi specialisti.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#15] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2007
UN BUONGIORNO A TUTTI VOI.
Come vi ho già precedentemente comunicato sono sotto cura, tramite il mio endocrinologo, per LATE ONSET IPOGONADISMO o Sindrome da deficit di testosterone.
Sono ormai 8 mesi che uso il Testogel Bustine e senza nessuna interruzione.
Conduco una vita tranquilla, alimentazione senza nessun tipo di abuso e molto mediterranea. fumo non più di 10 sigarette al giorno e pratico come sport la corsa lenta 2 volte la settimana ed in più cammino molto. sono alto 1,78 e peso circa 77 kg. soffro di colon irritabile diagnosticato con la colonoscopia e per finire di infiammazione alla prostata.
di seguito le ultime analii che ho fatto , nonchè visita urologica.
la mia domanda è perchè pur essendo tranquillo, senza grandi problemi che assillano la mia vita, NON HO desiderio sessuale. Mi spiego meglio erezioni mattutine ci sono anche se non sempre - masturbazione alla fine l'erezione c'è, ma dopo un bel po di tempo proprio perchè
ho l'impressione che non scatti nulla nella mente.
con il mio endocrinologo teniamo sotto controllo il pannello ormonale, ma il PERMIXON che mia ha prescritto l'urologo fa bene o male alla libido.
della cura datami dall'urologo sto assumendo soltano il Bactrim forte e basta ho paura che qualsiasi altro medicinale interferisca con il mio desiderio sessuale che ad oggi è quasi assente. In più l'urologo non era assolutamente daccordo con il mio endocrinologo e sull'uso del testogel. adesso i valori del testosterone totale sono quelli descritti, ma all'inizio della cura erano davvero sotto i limiti.
Grazie

PANNELLO ORMONALE
DEL 22.01.2009

TESTOSTERONE TOTALE 7,02 NG/ML
ESTRADIOLO 55,0 PG/ML
LH 4,23 MLU/ML
FSH 2,55 “
PROLATTINA 8,18 NG/ML
PARATORMONE INTAT 65,90 PG/ML
S.H.B.G. 39,1 NMOLI/L
OMOCISTEINA 13,80 UMOL/L
CREATINEMIA 0,9 MG/DL
P.S.A. 0,44 NG/ML
GLICEMIA 103 MG/DL
COLEST. TOTALE 196 “
TRIGLICERIDI 63 “
COLEST. HDL 49 “
CREATININEMIA 1,0 “
AZOTEMIA 22 “
TRANSAM GOT 23 U/L
TRANS. GPT 16 “
CALCIO 9,5 MG/DL
FOSFORO 5,00 “
FOSFAT.ALCALINA 116 U/L
EMOCROMOCITOMETRICO NELLA NORMA

ELETTROFORESI DELLE SIEROPROTEINE
ALBUMINA 61,0 %
ALFA 1 2,6%
ALFA 2 11,7%
BETA 10,3%
GAMMA 14,4%

RISULTATI VISITA UROLOGICA
ECO VESCICA: NELLA NORMA, LA DISTRIBUZIONE DEL CONTENUTO ANECOGENO, PARETI REGOLARI.
ECO PROSTATA: LA GHIANDOLA STUDIATA PER VIA TRANSRETTALE APPARE DI DIMENSIONI MEDIE CON PICCOLE CONCREZIONI INTRAPARENCHIMALI E PERIURETRALI, CON ECOSTRUTTURA FINEMENTE DISMOGENEA PER FLOGLOSI, VESCICOLE SEMINALI E PLESSO PERIPROSTATICO DISTESI CON ASPETTO IPOECOGENO, PROSTATA ESTERNA ESENTE DA LESIONI A FOCOLAIO. DIAMETRI SONO AP:25 LL: 49
DAL RETTO PROSTATA REGOLARE,BILOBATA, A LIMITI NETTI, MODICAMENTE DOLORABILE, MOLLICCIA NON SI APPREZZANO ZONE DI CONSISTENZA AUMENTATA.
ECO RENI – RENI BILATERALMENTE NELLA NORMA COME DIMENSIONI E MORFOLOGIA ECHI INTEGRI- NON IMMAGINI DA CALCOLI NE DA STASI.

MEDICINALI CONSIGLIATI DALL’UROLOGO NEBICINA – ASACOL SUPPOSTE
PERMIXON – BACTRIM FORTE E PER FINIRE NORMIX

[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

a questo punto , valutate attentamente tutte le indicazioni ricevute e visto il suo quadro clinico complesso , bisogna seguire attentamente tutte le indicazioni terapeutiche ricevute da chi ha potuto valutarla in diretta.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#17] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2007
Grzie Dottore
Gentilisimo come sempre.
Il permixon in questo quadro clinico
è indicato ?
[#18] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2007
avevo bisogno anche di un'altro consiglio.
quando il pene è in erezione, la pelle sembra secca
mentre quella del glande sembra essere come dire "squamata"
è difficile procurarsi una erezione dinanzi ad un dermatologo o endocrinologo.
Esiste qualche crema emoliente o ristrutturante
per quelle zone?
[#19] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

sulla necessità di continuare la terapia con la Serenoa Repens deve sentire chiaramente il suo urologo, l'unico che può darle delle indicazioni terapeutiche effettive e dirette.

Anche per il problema cutaneo lamentato bisogna sentire in diretta il suo medico curante e poi eventualmente un dermatologo; nel frattempo può utilizzare una crema emoliente e lenitiva che può trovare in qualsiasi farmacia .

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#20] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2007
tante grazie dottore
come al solito gentilissimo ed esauriente
[#21] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

fatta poi la valutazione specialistica, ci aggiorni.

Ancora un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#22] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2007
certamente Dottore
[#23] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2007
Buongiorno,
fatta la valutazione specialistica
dal mio endocrinologo.
risultato: visto il valore del testo totale
si consiglia di interrompere il testogel
per due mesi al fine di valutare la mia
produzione naturale.
per quanto attiene la prostatite
il solo antibiotico in cps sopra descritto
ed un integratore di vitamina C e zinco.
Non è stato calcolato però il famoso testo libero
sul noto sito internet perchè secondo il mio endocrinologo visto il testo totale così buono
non vi è il bisogno di calcolarlo.
Ma non è il testo libero che fa la parte da leone?
avere un testo globale alto e sinonimo di testo libero
buono?
chi comanda la libido, se la mente e la psiche sono sereni, il testo tale o quello libero?

cosa ne pensa ?
[#24] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

ha ragione il suo andrologo, la valutazione del testosterone totale è più che sufficiente per capire se esiste un alterato o una ridotta presenza di androgeni in circolo .

Se nella norma è un dato considerato sufficiente a tranquillizzarci e a pensare che i testicoli lavorano come devono.

Ancora un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#25] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2007
dottore grazie ma non ho capito la sua risposta. Mi perdoni. Poi Che effetto ha l'integrazione di vit. C e zinco sulla prostata. Per la pelle secca del pene mi hanno consigliato bepantenol crema, puo andare bene?
[#26] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

in sintesi il testosterone libero non è decisivo per capire il suo problema.

Per lo zinco sappiamo invece che esso svolge funzioni "regolatorie" in oltre 200 enzimi e concorre al mantenimento strutturale delle membrane biologiche ed inoltre ha un'attività di regolazione sul metabolismo del testosterone a livello della ghiandola prostatica.

La vitamina C invece è un fattore antiossidante importante.

Sulla crema che utilizza invece deve chiedere un consiglio al suo medico curante o al suo dermatologo.

Ancora un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com



[#27] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2007
bene, ora ho capito.
grazie, molto esauriente.
[#28] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2007
Gent.mo Dottore
dal 9 febbraio ho interrotto
l'applicazione del Testogel, così come indicatomi dal mio
endocrinologo, per valutare la funzionalità del mio fisico alla produzione del testosterone.
ho notato in questi 10 giorni di sospensione una diminuzione del volume dei testicoli. E' normale ?
Grazie
[#29] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

è una situazione clinica già nota, non preoccupante ma, a questo punto, bisogna riconsultare il suo specialista di riferimento.

Ancora un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#30] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2007
Grazie Dottore
Gentile come sempre.
[#31] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

fatta la valutazione poi, se lo desidera, ci tenga comunque aggiornati.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#32] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2007
Certamente
Dottore.
Tenga presente però, come da accordi con il mio endocrinologo, che la valutazione sarà effettuata
a fine marzo con un solo prelievo x il testo globale.
Interruzione testogel 9 febbraio - prelivo fine marzo.
penso sia un tempo ragionevole per vedere la funzionalità senza cura esterna ?
[#33] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo!

Ci aggiorni , selo desidera.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#34] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2007
Buongiorno Gent.mi Dottori.
Vorrei conoscere, se possibile:
periodicamente effettuo cicli di
antibiotici per disinfiammare la ghiandola
prostatica. In questo ultimo ciclo,
(8 gg di cura) sospensione 15 gg. e poi di nuovo 8gg,
si è verificato un grosso problema a stomaco
ed intestino. Dolori allo stomaco e continue evacuazioni
con feci poco compatte, dolori su tutti i laterali e pancia.
mi hanno prescritto una cura di antra - enterolactis plus e normix.
per il futuro, la protezione per il colon/intestino
ed io ne soffro (colon irritbile diagnosticato con colonosopia ed asportazione di un polipo sessile ),

dovrò farla prima/durante o dopo la cura ?
a seconda dell'antibiotico vanno presi dei fermenti
specifici?
quando si fa la cura antibiotica si prende comunque
la protezione per lo stomaco? Io uso Antra 20.
grazie
[#35] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,


i fermenti lattici e la "protezione" generalmente vanno presi durante l'antibioticoterapia.

Comunque l'ultimo consiglio terapeutico spetta sempre al medico che la sta curando.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#36] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2007
grazie dottore per la sua Gentilezza.