Utente 725XXX
Buongiorno,
sono un quarantenne senza alcun problema sessuale... tranne quando interviene il preservativo. Dopo essermi separato da mia moglie, un paio d'anni fa, ho dovuto giocoforza sperimentarne l'uso, per me nefasto. Ogni qualvolta è intervenuto il preservativo, dopo circa un minuto, l'erezione, sin lì facilmente conseguita, si è dileguata irrimediabilmente. La causa della defaillance sembra confermata dal fatto che, le rare volte in cui ho potuto operare in assenza di preservativo, le cose sono tornate ad andare egregiamente. Ma purtroppo la mia attuale vita sessuale non può permettermi il lusso di prescindere da questa protezione.
Su consiglio del medico, che ovviamente perora la causa del preservativo in mancanza di rapporti ferrei, ho provato il Levitra, che ha apportato reali benefici.
Vi chiedo: può essere solo effetto placebo, o c'è una risposta razionale a tale efficacia, pensando che organicamente non dovrei avere reali problemi?
Posso essere allergico al lattice? Esistono altri tipi di preservativi?
Una ulteriore domanda: nei mesi più caldi soffro ciclicamente di emorroidi, operate in passato, ma recidive. Di norma con le Arvenum il disburbo si quieta. Le Arvenum (6 o 4 al giorno per diverse settimane) possono interagire con il Levitra?
Non ho ulteriori problemi di alcun tipo, pressione, cuore e quant'altro, per fortuna.
Vi ringrazio per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,
mi sembra che il suo "problema" con il preservativo abbia una importante componente psicologica. Per quando riguarda il Vardenafil (Levitra) non c'è nessun effetto placebo, questo è un farmaco specifico che porta più sangue a livello dei corpi cavernosi del pene e quindi può migliorare l'erezione. Va sempre preso con alcune cautele anche di ordine psicologico e sotto stertto controllo medico. Spesso può subbentrare una dipendenza appunto psicologica al farmaco.Il principio attivo dell' Arvenum è invece la Diosmina un farmaco che protegge i capillari. Non sono segnalati problemi se i due farmaci vengono associati. Comunque ultimo consiglio, visto il suo problema , appena possibile consulti in diretta un esperto andrologo.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  
Utente 725XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dottore,
la ringrazio moltissimo. Seguirò senz'altro il suo consiglio.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ci aggiorni comunque , se lo desidera.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com