Utente 332XXX
Gent.mo dottore,
Sono una donna di 36 anni alla 34 settimana di gravidanza gemellare.
Circa 15 anni fa sono stata operata di cisti sacrocoggigea. Ricordo di non aavere avuto punti ma solo una lunghissima serie di medicazioni post intervento, nnsono in grado di dire se fu asportata del tutto. nel corso degli anni si è ripetutamente infiammata e sfiammata da sola (mi conceda il termine) spesso secernendo del liquido simile a sudore da un piccolo forellino situato poco piu in basso dell'osso sacro.
liquido incolore ed inodore. Ora si è riproposto il problema due settimane fa. Si è infiammato in modo repentino, violentoe doloroso arrossandosi tutto intorno e non consentendomi neanche il riposo notturno! Ho preso il velamox per 3 gg, poi sono passata a punture di rocefin da 1gr mattina e sera x 6gg, nel frattempo oltre al rocefin ho fatto anche iniezione di bentelan 4mg x tre sere ( circa il 3,4,5 giorno di terapia con rocefin), il bentelan mi è stato dato dal ginecologo x favorire sviluppo polmoni dei gemelli in caso di parto imminente, x il dolore ho preso tachipirina 1000 che mi dava un po di sollievo x qualche ora.. Sono stata bene la parte infiammata si era ridotta ad una nocciolina. Appena ho sospeso l'antibiotico si è di nuovo infiammato tutto e sono punto e daccapo....ho ricominciato con rocefin ma solo xuna volta al giorno x altri 6 gg.oggi è il 3 giorno.. Quella che era diventata una nocciolina ora è piu grande e caldo al tatto. Che devo fare???? Non capisco più nulla, temo x i miei bambini...che tutti questi farmaci possano aver creato qualche danno, mi hanno paventato ipotesi di incisione e allora perche tutti questi antibiotici qual è la cosa piu giusta da fare? Perche non si riassorbe, sedeve maturare forse conviene fare degli impacchi?
Nel caso di incisione temo che il dolore possa provocare un parto pretermine, posso avere anestesia locale (non la crema anestetica che nn serve a nulla). Il drenaggio è l'incisione? Al tatto cmq questa cisti è molto dura.la prego mi aiuti a capire.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
È necessaria una visita chirurgica perchè se è presente un ascesso l'antibiotico non serve. Deve essere praticata una incisione per evacuare il pus.
[#2] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la celerita nella risposta. La mia domanda è per l'incisione e l'evacuazione del pus potrò avere un'anestesia ( che non sia quella della crema anestetica) in modo da non sentire dolore?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Ovviamente si.