Utente 334XXX
Salve,
Scrivo per chiedere un consulto su un problema non propriamente mio ma che mi riguarda molto da vicino. Più di un anno fa la mia ragazza ha avuto una grave insufficienza renale ed ora è sotto dialisi in attesa del trapianto. Da un po' di tempo ha iniziato a manifestare un calo del desiderio sessuale dovuto probabilmente ad una disfunzione ormonale sempre collegata al suo problema nefrologico. A quanto pare tutto ciò dovrebbe passare nel periodo successivo al trapianto ma io mi chiedo se al momento non ci sia altro da poter fare. Preferiremo non usufruire di farmaci dato che ne prende già tanti, ma ricorrere a qualche rimedio naturale. C'è qualche cura di questo tipo compatibile con il suo problema? Ringrazio in anticipo per la risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giulio Malmusi
24% attività
8% attualità
12% socialità
SPILAMBERTO (MO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
il desiderio sessuale è segno e conseguenza di benessere fisico; in effetti una persona in dialisi, per quanto stia bene, si trova a vivere con qualche limitazione, e con maggiore stanchezza, per le ore perse in dialisi, che si aggiungono al lavoro, per l'anemia, ecc; e anche la situazione psicologica spesso è più delicata, per l'incertezza e i disagi legati alla malattia. Non credo ci sia un rimedio specifico: continui a esserle vicino, a costruire dei momenti di spensieratezza, forse non starete insieme così spesso come sperava, ma il vostro rapporto potrà essere comunque appagante.
[#2] dopo  
Utente 334XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la gentile risposta. Le chiedo solo se nel post trapianto la situazione si ristabilirà gradualmente e se quindi tornerà alla "normalità".
[#3] dopo  
Dr. Giulio Malmusi
24% attività
8% attualità
12% socialità
SPILAMBERTO (MO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Sì, di solito col trapianto, passato il primo periodo di ansia per la situazione nuova e per la paura che qualcosa possa andare storto, la persona ritrova la sua serenità, e anche il benessere fisico migliora molto, per cui si cerca di nuovo tutto ciò che riempie la vita,e anche il contatto sessuale; ed è anche possibile pensare a una gravidanza, cosa che per una dializzata invece è fonte di tanti problemi.
[#4] dopo  
Utente 334XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la sua gentile risposta.