Utente 337XXX
Salve,è passata una settimana da quando mi sono operato al frenulo in quanto era corto.
Mi hanno colpito particolarmnente le rassicurazioni del medico di casa e dello specialista che mi ha operato concordi nell'affermare che ciò è una sciocchezza,un "piccolo interventino" che non potrà causare grossi problemi.
Purtroppo la mia impressione avuta a 7 giorni di distanza sono di tutt'altro genere:
Secchezza del prepuzio nella punta,irritazioni nel prepuzio,piccolissimi puntini bianchi nel prepuzio,roba bianca sul glande(presumo sia smegma),secrezioni appunto di questo liquido ogni santo giorno,alcuni fastidi generali nello sfregare il pene con le mutande(prima era un inferno,adesso un leggero fastidio),piccola difficoltà nel ricoprire il glande in quanto tra il glande e la pelle si è formato un solco(infatti quando lo devo ricoprire da la sensazione di uno scatto) e infine ho provato ad avere un erezione voluta e niente,proprio come un impotente.
Ho fatto presente questi problemi al mio medico,tranne l'ultimo elencato,e mi ha detto che quando cadranno tutti i punti il problema sarà risolto,di non preoccuparmi se ho qualche difficoltà a ricoprire il glande e che tutto questo è normale.
Attualmente sto usando per i lavaggi un detergente neutro e uno spray "Vea Bua".

Adesso vorrei avere qualche altro parere esterno da uno di voi,perchè il mio è decisamente negativo: è incredibile come a causa di un piccolo intervento la mia vita sessuale non avrà un futuro a soli 18 anni,prima era molto meglio,non avevo problemi di nessun genere eccetto il frenulo. E se la situaziuone continuerà in tal modo non potrò più fare sport per la paura di sfregare il pene con qualcosa.
Io sono terrorizzato,non ho più un erezione voluta,tutto ciò è normale nel post intervento proprio come ha detto il mio medico? Oppure c'è seriamente il rischio che la mia vita di venti un calvario a causa di ciò? Inoltre sono terrorizzato per il fatto che tutti questi sintomi possano portare ad un tumore,lo smegma che ho spesso sul glande...Il mio medico era così calmo,come lo specialista che mi ha operato,entramibi d'accordo. Devo preoccuparmi,oppure tutto ciò è nella norma?? Perchè veramente non so quale sia la norma in un post intervento.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,é ancora presto per formulare qualsiasi tipo di ipotesi,anche la più fantasiosa,per cui le consiglio di seguire i consigli, motivati e contingenti,dei colleghi che hanno il privilegio di poterla visitare.Non precipiti ipotizzando scenari catastrofici ed irrealistici,in fondo,si é operato per ..vivere meglio.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 337XXX

Iscritto dal 2014
Cosa ne pensa del fatto che mi riesce difficile ricoprire il glande una volta scoperto,il medico dice che è normale,ma io ho un dubbio: se sfociasse in parafimosi,di fatto la pelle resta bloccata sotto il glande e solo forzandola riesco a farla risalire,con parecchia difficoltà.
Siccome devo lavare il pene due volte al giorno, devo scoprirlo:lei crede che possa sfociare in parafimosi,oppure è normale in un post operatorio del genere? ...cioè vale la pena rischiare in questo senso?
Inoltre nonostante il lavaggio resta qualche residuo di smegma sul glande che a causa della mia ipersensibilità non posso levare...
Lei come valuta questa situazione in generale,anche secondo le proprie esperienze,crede sia superabile in breve tempo oppure sarà qualcosa che mi porterò dietro per un altro po di tempo?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
…una volta riassorbito l'edema post operatorio,ritengo che il quadro clinico si ristabilirà e,finalmente,potrà rendere possibile una corretta igiene locale e porre un limite oggettivo alla ipersensibilità lamentata,Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 337XXX

Iscritto dal 2014
Grazie Dottore per la risposta.
Volevo inoltre sapere se dopo riassorbito l'edema post-operatorio(immagino dopo la caduta dei punti) sarò libero di poter scoprire la pelle del pene anche in erezione,cosa che attualmente non mi è possibile visto che mi riesce difficile anche ricoprirlo.
Tutti questi problemi si risolveranno una volta per tutte? Dopotutto mi sono operato per poter scoprire con estrema facilità il mio glande in qualsiasi situazione...
Ah dimenticavo,è normale che mentre scopro/ricopro il mio glande presenti tantissime piccole striature,come lesioni?
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
…aspettiamo la cicatrizzazione.Cordialità.
[#6] dopo  
Utente 337XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio moltissimo per le risposte che mi ha fornito.
Un'ultima cosa: presento delle zone Biancastre nel retro del glande(cioè nella zona un po più su dove mi è stato tagliato il frenulo) particolarmente ipersensibili sicuramente dovute alla fuoriuscita di un liquido biancastro che al momento della fuoriuscita provoca un ispessimento della superfice del glande(come tantissime striature).
Come dovrei trattare questa zona,è ormai passato quasi un mese dall'operazione.
La ringrazio particolarmente.