Utente 338XXX
Buongiorno, in seguito a mancanza di libido, ho effettuato le analisi del sangue, da cui è emerso valore della prolattina a 400 e testosterone basso. Nonostante analisi piu' approfondite (RM all'ipofisi, ecodoppler testicoli, rene surrene, ecc...macroprolattina) non è emerso secondo endocrinologo alcuna causa reale di tale anomalia.
Purtroppo i sintomi di tale valore anomalo li ho tutti.
Ho iniziato cura con dostinex, dopo un mese la prl è crollata e aumento della libidine immediato, purtroppo l'effetto e' durato un mese. Ora a distanza di 2 mesi libidine quasi normale, ma erezione scadente. Sono destinato a tale supplizio tutta la vita?
Esiste ancora qualcosa per me? grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,mi sembra che la diagnosi si sia limitata alla sola parte endocrinologia,ignorando gli aspetti vascolari che,é noto,sono i più diffusi.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
Buonasera, ringrazio della risposta,
inoltre chiedo gentilmente come posso capire se ho problemi vascolari oltre che da difficoltà di erezione? Vi è qualche altro sintomo nell'organismo?
Esempio: sono sufficienti le polluzioni notturne per escludere problemi vascolari?
A detta dell'endocrinologo tale problema data l'età non mi riguarda.
L'aspetto vascolare provoca una scarsa erezione pur avendo una libido normale? Il testosterone basso provoca anch'esso problemi nel mantenere una buona erezione o incide solamente sulla libido?
Per ultimo a chi devo rivolgermi?
Ringrazio della disponibilita'.Saluti.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
…un androlgo dedicato,dinanzi ad un Paziente con le sue caratteristiche,non prescinde dall'eseguire un ecocolordoppler dinamico,anche per un affermare un profilo diagnostico non intuitivo ,bensì metodologico…Cordialità.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

una iperprolattinemia non legata ad adenomi secernenti dovrebbe essere trattata farmacologicamente con i farmaci fino ad abbassare i valori della PRL e ristibilire normali funzione sessuali e seguita da un andocrinologo con competenze andrologiche
cari saluti
[#5] dopo  
Utente 338XXX

Iscritto dal 2014
Gentil dottor Pozza,
la ringrazio della risposta, le chiedevo vista la sua esperienza se nella sua carriera lavorativa ha avuto ancora dei casi di valori di prl cosi' elevati senza presentare una causa evidente? Il mio stimato endocrinologo non sa spiegarne il motivo. Ricordo che ho ripetuto piu' volte l'analisi con laboratori diversi e in periodi distanti mesi l'uno dall'altro.
Lei mi consiglierebbe ulteriori analisi oltre quelle citate,(di che tipo?) ed ha forse qualche idea da dove protrebbe derivare il tutto?
Grazie, saluti.