Utente 339XXX
Salve,
sono una ragazza di 31 che da pochi mesi si è accorta, in seguito alle analisi del sangue, di avere la glicemia leggermente elevata rispetto ai valori di riferimento. Essendo figlia di un diabetico, ho a disposizione il glucometro a casa e perciò ogni giorno, di mattina e a digiuno, monitoro i miei valori (a volte anche il pomeriggio e la sera).
All'inizio si aggiravano tra i 125/130 mg/dl, adesso, dopo aver ridotto i carboidrati e le porzioni di cibo in generale, i valori si aggirano tra i 104/108 mg/dl (mattina a digiuno). Volevo chiedere se per caso questo aumento sia potuto derivare dal digiuno spirituale che ho praticato per un periodo di un anno e mezzo e che consisteva nell'assunzione esclusiva di pane ed acqua due giorni a settimana; seguendo questo digiuno, ero solita assumere parte della cena dopo mezzanotte. Da quando mi sono accorta di questo problema ho sospeso il digiuno anche sotto consiglio del medico curante.
Qualche settimana fa ho ripetuto le analisi del sangue che hanno fornito i seguenti esiti: glicemia basale 100 mg/dl ed emoglobina glicata (HBA1C) 5,6%.
Cosa mi consigliate? Devo seguire una dieta particolare? So di alcune persone che riescono a tenere nella norma i valori glicemici bevendo le acque di cottura di foglie di carciofi e di lupini e, attraverso tale rimedio, hanno addirittura smesso di iniettare insulina.
Grazie anticipatamente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Annarita Gregnuoli
20% attività
0% attualità
0% socialità
PORDENONE (PN)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2014
Salve,
con una glicemia di 100 mg/dL, le consiglio di effettuare una curva da carico di glucosio, per valutare se è diabetica o ha un'intollarenza ai carboidrati.
Saluti