Utente 129XXX
Salve, Le scrivo perchè è una settimana che soffro di dolori allo sterno, soprattutto a sinistra, alla base del seno ma anche al centro del seno. Mi hanno fatto un elettrocardiogramma, una rx al torace davanti e di lato e poi gli enzimi cardiaci ed è risultato tutto nella norma. Successivamente sono inziati formicolii all'avambraccio e alla spalla che col passare dei giorni hanno coinvolto anche un pò la schiena ma soprattutto tutto il braccio e le dita della mano intorpidite, soprattutto l'anulare e il mignolo (come se tirasse la pelle quando le allungo). anche al pronto soccorso mi dissero dolori muscolari o nevritici e mi diedero un analgesico ma, ora, a distanza di una settimana continuano e non capisco cosa possa essere perchè pensavo che i dolori muscolari dopo qualche giorno di riposo andassero via invece no. Ieri erano addirittura più forti nella spalla e nell'ascella (l'attaccatura col seno). Il mio fidanzato soffre di cervicale e dice che può essere quello ma a me il collo e la schiena non fanno male. A volte partono formicolii o scosse dalla schiena alta fino all'avambraccio per arrivare alle dita.
Io non sono convinta che sia cervicale anche perchè non faccio sport e non ho fatto nessuno sforzo, faccio una vita abbastanza sedentaria (divano e pc). A volte continuo ad avere dolori e ditte anche al torace abbastanza forti.
L'unica cosa che mi ha fatto notare ilmio fidanzato è che, dato che soffro di ossessioni compulsive.ossessive, in questo periodo di stress ho aumentato le ripetizioni di azioni che faccio normalmente, in particolar modo salire e scendere dal letto facendo peso sul braccio sinistro perchè non arrivo coi piedi in terra ed essendo un letto a cassetto devo scavalcare la barriera quindi faccio una specie di saltello tenendomi sul braccio sinistro. Le mie ossessioni mi hanno portato a farlo anche 8-10 volte a notte di seguito per svariate notti. Ovviamente questo particolare delle manie non l'ho detto al mio dottore per vergogna, ma potrebbe essere???
Ho letto che questi sintomi possono essere anche legati alla sclerosi multipla quindi secondo lei cosa dovrei fare? prendo antidolorifici o prima faccio una visita? e da chi la faccio? dal neurologo o dall'osteopata? O, forse, è meglio fare una risonanza magnetica o tac o lastra (non so bene), inoltre ho fatto settimana scorsa una radiografia al torace e non vorrei prendere troppi raggi.
Scusi la lunghezza e la poca chiarezza del post ma spero che abbia capito i miei problemi e mi sappia indirizzare su cosa fare perchè non sono dolori insopportabili ma sono fastidiosi e se comincio alla mia età a dover sopportare dolori muscolari, tra vent'anni sarò a pezzi!!!
Cordiali saluti,
Giulia.
[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

non vedo una correlazione tra i dolori allo sterno e al seno e il formicolio a mignolo e anulare.

Del resto, il dolore è comparso da una sola settimana e, mi sembra di capire, il formicolio anche da meno.

Se dovesse persistere, potrebbe essere il caso di farsi prescrivere una elettromiografia agli arti superiori, per escludere un interessamento del nervo ulnare (gomito? polso?).

Buona domenica.
[#2] dopo  
Utente 129XXX

Iscritto dal 2009
In effetti, rileggendo il mio post, non sono stata molto chiara. Il dolore allo sterno no mi è capitato spesso, è successo un paio di vole ed era come fitte.
Quello al seno intendo l'ascella, l'attaccatura tra la spalla e il seno,fino al primo osso che sento sotto il seno (penso sia la costola). Questo è un punto che mi provoc dolori abbastanza forti , come dolori intercostali, che vengono e vanno via. Quelli alle braccia che partono dalla scapola e dalla scapola e hanno l'apice nell'avambraccio sono più scosse e formicolii. Nell'avambraccio sembra come quando ti misurano la pressione e senti il braccio schiacciarsi, un peso sul braccio diciamo. A
[#3] dopo  
Utente 129XXX

Iscritto dal 2009
In effetti, rileggendo il mio post, non sono stata molto chiara. Il dolore allo sterno no mi è capitato spesso, è successo un paio di vole ed era come fitte.
Quello al seno intendo l'ascella, l'attaccatura tra la spalla e il seno,fino al primo osso che sento sotto il seno (penso sia la costola). Questo è un punto che mi provoc dolori abbastanza forti , come dolori intercostali, che vengono e vanno via. Quelli alle braccia che partono dalla scapola e dalla scapola e hanno l'apice nell'avambraccio sono più scosse e formicolii. Nell'avambraccio sembra come quando ti misurano la pressione e senti il braccio schiacciarsi, un peso sul braccio diciamo. A questo si aggiungono forti dolori al gomito ma penso siano dovuti al catetere endovenoso che ho avuto ieri e poi fitte nella parte del braccio tra il gomito e il polso. Poi fitte al polso e le dite che tirano quando le apro e le distendo.
Non può essere una brachialgia o un'infiammazione al muscolo pettorale dovuta ai ripetuti movimenti di cui le ho prima parlato che ho fatto nei giorni scorsi?
O comunque non può essere un pò di artrosi cervicale, anche se il collo non mi fa male?
Mi sono dimenticata di dire che a volte ho queste fitte e formicolii anche all'arto destro ma molto di meno rispetto alla sinistra.
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
La cosa più semplice è fare una visita specialistica, anche se, ripeto, il formicolio alle dita non mi sembra correlabile agli altri disturbi di cui parla.

Non si può fare una diagnosi a distanza, tra l'altro con sintomi così generici.