Utente 347XXX
il gonfiamento e indurimento della vena senza ematomi è iniziato 4 giorni fa il primo giorno solo dolore,secondo giorno nessun dolore solo un lieve gonfiamento prepizio,terzo giorno dolore e gonfiamento,andato al pronto soccorso e mi hanno detto che è chiaramente una trombosi della vena dorsale laterale(o meglio i primi due medici non ci capivano nulla. il terzo che hanno chiamato non ha avuto dubbi)...mi hanno dato 3 farmaci 2 anticoagulanti(uno è chixene sottocutaneo 4000ui 15 giorni) e un antidolorifico...ora il problema è che quarto giorno il dolore della vena è aumentato moltissimo e il prepuzio non si ritrae più indietro e praticamente è gonfio e ricopre tutto il glande che fa quindi veramente impossibile scoprirlo e estremamente difficile anche urinare...il prepizio è elastico perchè tirandolo in avanti è elasticissimo solo non si ritreae indietro credo per reazione meccanica dovuta al trombo molto grosso.non ci sono variazioni di colore o altre lesioni....qualche esperto andrologo mi saprebbe dire come posso pulirmi il glande in questa condizione ?e se è possibile rimuovere il trombo così da evitare tutti gli effetti secondari che sto avento....non ho difficoltà urinarie(tranne quella meccanica dovuta al prepizio estremamento grosso che copre tutto)o problemi di erezione c he aimè non posso controllare la notte e che mi danno dolori allucinanti dovute alla grandezza del mio pene eretto(il medico mi ha prescritto 30 giorni senza sesso non mi masturbo e non ho sesso ma le erezioni notturne non le controllo).Alla luce di tutto questo in preda a panico e dolore chiedo un consulto online...per avere più opinioni ovvio che farò altri esami e non potete vedermi ma ho provato a spiegare al meglio la situazione.Grazie infinitamente a chi risponderà se servono più informazione le darò....

uno dei casi clinici che ho trovato online è esattamente quello che ho io manca solo il gonfiamento(totalmente indolore del prepuzio che copre il glande)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la trombosi della dorsale del pene è in genere del tutto asintomatica. Pertanto accanto ad una valutazione puramente clinica, sarebnbe il caso di vedere dal vivo la cosa, che di qua non posso fare, ed ev. integrarlo con qualche esame di imaging. Risenta il collega,, poiché decorso anomalo.
[#2] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2014
salve la prima diagnosi era sbagliata non si tratta di un trombo mi hanno ricoverato 3 giorni con una molto brutta infezione dentro i corpi cavernosi(senza lesione dei corpi cavernosi) riscontrata dopo tac e ecografia vicino il glande,il prepuzio si era gonfiato di conseguenza a tal punto che era quasi meccanicamente impossibile urinare mi hanno curato con un molto forte antibiotico in vena che mi ha fatto uscire gia dal primo giorno una gran quantità di pus e sangue, nei giorni seguenti mi sono sgonfiato anche di più fino a riuscire a scoprire il glande completamente,ora sono a casa e ho ancora un leggero gonfiore sul lato sinistro della base del glande praticamente indolore e dei filetti bianchi quando mi pulisco mi hanno detto di prendere levixacin e antra per qualche giorno e fare una visita ambulatoriale in 10 giorni,lei pensa che anche questo piccolo rigonfiamento residuo andrà via con gli antibiotici orali?e non ho nessuna controindicazione sul sesso o mastubazione ma sono veramente sicuro che facendolo non avrò una ricaduta?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la guarigione in questi casi può essere lunga e va documentata con esami e controlli. Per cui aspetti la visita di controllo.
[#4] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2014
a distanza di un mese sono stato operato da uno dei migliori chirurghi e urologi in italia,avevo molteplici patologie causate da un ascesso al corpo cavernoso sinistro una spece di nodulo fibrotico,comunque mi è stata fatto lo stripping delle vene per la tromboflebite,rimosso l'ascesso e ricostruita la piccola parte del corpo cavernoso e circoncisione,l'operazione è andata bene e non ho veramente dolore escludendo il dolore del catetere che ho usato il primo giorno,la mia domanda è la seguente,per il bendaggio io uso bactroban e betadine,non avendo trovato le garze che usavo in ospedale (quelle che non si attaccano alle ferite e repellono l'acqua ) sto usando una garza paraffinata con sopra un'altra garza asettica ,il farmacista inesperto mi aveva inizialmente anche dato una garza con soluzione acquosa che ovviamente sarebbe stata inadatta,la garza paraffinata può interagire male con la crema e il betadine?o la paraffina non fa danni?e esiste qualche modo per limitare il bagnamento della garza? io tengo la punta del glande )leggermente sensibile ma non in maniera estrema) scoperta per facilitare il tutto ma non sono sicuro se sia un'operazione corretta o no.