Utente 331XXX
buongiorno,
per circa un anno ho sofferto di un fastidio all'inguine con un conseguente dolore durante l'eiaculazione..dopo vari consulti e vari esami,l'andrologo mi ha detto che il problema(escludendo altre patologie)poteva essere dovuto ad una compressione della radice basale della spina dorsale.Con l'aiuto di un fisioterapista,tramite allungamenti e vari esercizi,son riuscito a risolvere il problema.Ora,dato che a volte in questo lungo periodo ho notato una perdita di desiderio,un calo di erezione ed un bruciore alla base del pene,che ha avuto una presenza diciamo a yo-yo,posso collegare questo al problema iniziale?Dato che i fastidi inguinali son quasi del tutto scomparsi mentre iprecedenti mi si ripresentano,puo' essere che magari nelle giornate in cui affatico di piu la struttura(tipo tante ore in piedi in posture forse non corrette) questi si accentuino?il piu' inquietante e che sento la parte del pene come addormentata e questo poi mi si ritorce in maniera negativa sulla psiche penso.é possibile che in determinate occasioni si vada a comprimere qualche nervo o altro che mi provochi questo?
Ringrazio anticipatamente tutti i consulti..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,una compressione degli spazi intersomatici del rachide lombo-sacrale,che si accentua con la postura eretta,sicuramente può dar luogo alla sintomatologia riferita relativa alla minore sensibilità del pene,oltre che ad un calo del tono erettivo con conseguente calo della libido.Lw consiglio una visita andrologica prima che finisca preda dei timori e delle ansie psicosomatiche.
Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio Dottore,
diciamo che è proprio quello che volevo sentire,per non dover imbattermi in una nuova estenuante ricerca di una causa,ma invece concentrarmi nell'azzeramento di un problema.
Approfitto ancora della sua disponibilità per alcune delucidazioni..
Per postura eretta lei intende solo quando sto' in piedi(cioè purtoppo per tutto il mio turno di lavoro)o postura eretta si intende anche sdraiato dritto sul letto.La domanda sembrerà stupida ma è sempre meglio chiedere,penso!
Comunque continuero' con gli esercizi che mi ha fatto fare il fisioterapista,dato che coincidono con una fase di miglioramento, che poi pero' non ho continuato a fare con costanza perche son veramente noiosi!!
L'utilizzo di una panca d'inversione per un rilassamento ed allungamento della schiena potrebbe essere utile o non dannosa(è sempre una postura eretta o forse no).
Che esercizi o pratiche sportive possono essere utili o altrimenti dannose per la mia compressione(lo so il nuoto me lo dicono tutti ma purtoppo non son capace di nuotare!!).
Grazie per l'interessamento ed a risentirci..
Buon lavoro Michele.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...per postura eretta intendo solo in piedi.Continui con gli esercizi e...impari anuotare !?Cordialtà