Utente 749XXX
Egregi Dottori... ho solo una curiosità riguardo ai condilomi del pene, in particolare sul glande. nel qualcaso si abbia un'erezione è possibile che questi combino di dimensione (vengano "assorbiti" e quindi ridimensionati dall'aumento di volume del glande) e/o anche di colore (in particolare dal bianco al normale colore del glande rosato)? Grazie mille anticipatamente per la risposta a questo mio dubbio

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
E' possibile, nel caso della micro-condilomatosi piana:

le dò un suggerimento fondamentale : non faccia autodiagnosi e si rechi dal Venereologo per ogni reale dubbio di Malattia Sessualmente Trasmissibile.

Cari saluti
[#2] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro
28% attività
0% attualità
12% socialità
STENICO (TN)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Potrebbe essere possibile ed a maggior ragione dato che sono di piccole dimensioni cerchi di farsi vedere dallo specialista per eventuele trattamento per evitare di perdere tempo ed avere poi esiti cicatriziali in sedi non idonee.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 749XXX

Iscritto dal 2008
Solo oggi ho letto la vostra cortesissima e come sempre precisa risposta. proprio ieri mi sono recato dal mio medico di base per l'impegnativa per una visita dermatologica presso l'MST. ora ho un nuovo quesito... la mia dottoressa sulle prime mi ha rilasciato la carta come visita ordinaria (attesa 30 giorni circa). solo dopo la mia insistenza me l'ha passata come prioritaria. Io pensavo che il condiloma fosse un'infezione da trattare urgentemente. Sbaglio io nel valutare l'urgenza della cosa? Aggiungo che per l'impegnativa si è basata solo su una descrizione orale del problema senza visitarmi minimamente. E' corretto il modo di valutare la situazione (e di conseguenza anche l'urgenza)? Nel ringraziarVi per l'attenzione prestatami porgo i più cordiali saluti e i migliori complimenti per il lavoro che fate e per come lo svolgete.
[#4] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro
28% attività
0% attualità
12% socialità
STENICO (TN)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
le urgenze dermatologiche, parlo per la componente ospedaliera della dermatologia sono prevalentemente date da tumori maligni della cute quale ad esempio il melanoma, l'orticaria acuta, le ustioni, le tossidermie e poche altre dermatosi.
i condilomi non rientrano tra le urgenze strettamente dette , ma vengono inseriti come prestazioni prioritarie.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 749XXX

Iscritto dal 2008
Egregi Professori, a seguito della suddetta visita dermatologica presso l'MST con utilizzo di acido acetico è stata esclusa la presenza di condilomi. Mi è stata tuttavia rilevata la presenza di (perdonate se scrivo male) irsute penis. Nell'attimo di agitazione misto alla contentezza della negatività del test non ho chiesto cosa sia questa "patologia" rilevatami. Presumo sia una cosa di poco conto visto che la dermatologa non mi ha prescritto nulla (se non una crema per una dermatite alla bassa coscia notata casualmente dal suo occhio di Lince :D). PotresTe ragguagliarmi al riguardo? Dei siti internet non mi fido più viste le moltitudini di notizie pluri contrastanti che ho trovato a suo tempo sui condilomi. E, un'ultima cosa. A distanza di 3 anni dall'ultimo rapporto a rischio, posso stare al sicuro sull'eventuale insorgenza di condilomi o devo stare ancora sotto controllo e sul chi vive?
Nel ringraziarVi ancora una volta per la vostra competenza e disponibilità sono a porgerVi i miei più Distinti Saluti
[#6] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
l'irsutiae coronae glandis o papule perlacee del pene è una condizione di ipertrofia di alcune ghiandole coronali del pene, quindi nessuna patologia: come ha visto il nostro consiglio è andato a buon fine.

cari saluti
[#7] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro
28% attività
0% attualità
12% socialità
STENICO (TN)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Solitamente a distanza di tre anni non dovrebbero esserci recidive di condilomi dopo l'ultimo rappporto a rischio.le consiglio comunque di mantenere alta l'attenzione per eventueli "nuovi rapporti" in modo da prendere in tempo eventuali nuove lesioni senza aspettare che si moltiplichino.
Cordiali saluti