Utente 350XXX
Salve,
Vi espongo il mio problema.
Tempo fa ero in pizzeria con amici, e tutto in un tratto ho avuto un forte giramento di testa e pressione alta. Sono andato subito al pronto soccorso. li mi hanno dato un pò di goccie per rilassarmi e mi sono calmato e sono andato a casa. Da quel giorno in poi ho avuto quasi tutti i giorni pressione alta con giramenti di testa. Per abbassare la pressione ho usato sempre i diuretico.
Ho effettuato diversi esami per trovare il problema
Esami del sangue generici... Ok
Esami tiroide...Ok
Visita Otorino... Ok
Ecografia di tutti gli organi... Ok
Holter pressorio... Tutto il giorno ho la massima sui 130-150 e la minima sui 80-95, solo quando dormo la pressione torna regolare.
Il mio medico curante mi ha prescritto il Triatec da 10 mg.
Ha detto di prenderne mezza la mattina perchè sono giovane, e se non dovrebbe bastare di prenderla sana. Mi ha detto di fare attività fisica per perdere peso.
Adesso è da 3 giorni che prendo questo farmaco, e la pressione è regolare però ho notato che i battiti sono aumentati, mentre sono rilassato ho sempre 90 battiti al minuto. Ho provato a fare attività fisica però mi stanco subito, forse perchè da normale ho i battiti alti.
Sto avendo anche difficoltà ad uscire la sera, perchè ho paura che mi risenta male di nuovo, e quando sono fuori non mi sento rilassato, e cerco sempre di evitare caffè e alcool.
Secondo voi può essere l'ansia che mi porta tutti questi problemi, oppure può essere altro?.
Spero di essere stato abbastanza chiaro, aspetto una vostra risposta. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Credo che l'ansia (che tralaltro trapela dalle sue parole) possa giocare un ruolo importante nella genesi di elevati valoripressori prevalentemente sistolici. Lei solo però può sapere se sia così o meno e il consiglio è di rivolgersi ad uno psicologo se si rende conto di non riuscire da solo a autocontrollarsi. Saluti cordiali