Utente 351XXX
Spett.
Vorrei porvi una domanda, ossia quali possono essere i legami tra un ictus e un uso (sporadico) di cialis. Posso usarlo dopo aver avuto un ictus (attacco ischemico temporale)?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

il cialis è, sostanzialmente, un vaso dilatatore e non ha controindicazioni in chi abbia sofferto di fenomane vascolari cerebrali (TIA o ICtus)
Teoricamente dovrebbe avere un ruolo positivo
Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 351XXX

Iscritto dal 2014
Spett. Dr.
la ringrazio per la celere risposta, come lei avrà notato non ho fornito molte indicazioni riguardo il disturbo, sono rimasto molto generico, vorrei quindi approfittare della sua disponibilità per avere delle indicazioni più precise e magari poter essere di aiuto agli altri utenti. Come dicevo prima faccio uso di cialis, anche non avendone stretta necessità ma ... ogni tanto aiuta. L'uso e' sporadico (una volta ogni 3-4 settimane).
Ho avuto un attacco ischemico con problemi alla vista di cui non si sono ben capite le cause in quanto non presento nessun fattore di rischio (Niente fumo, niente alcool, pressione sanguigna, circolazione tutto ok, tutte le visite del caso han dato esito negativo) adesso devo prendere giornalmente cardioaspirina e protezione gastrica, alla luce di queste informazioni aggiuntive, volevo sapere se potrebbe essere sconsigliato l'uso (sporadico) del suddetto medicinale.

La ringrazio anticipatamente.