Utente 750XXX
buongiorno,
da un paio di mesi soffro di meteorismo,crampi addominali e alcune volte diarrea..Un anno fa ho effettuato gli esami per le intolleranze e sono risultata essere intollerante al lattosio e al bianco d'uovo..dopo aver eliminato questi alimenti che mi causavano diarrea sono stata meglio ma oggi pur non mangiando questi alimenti continuo ad avere meteorismo e flautolenza.Ho effettuato anche una visita da un gastroenterologo che mi ha fatto fare esami piu specifici:antitransglutaminasi,Iga totali,elettroforesi delle proteine,ves,PCR,immunoglobuline,ricerca helicor bacteri feci e un ecografia all addome superiore..tutti questi esami hanno dato esito negativo.Anche l'emocromo e la forma leucocitaria rientra nella norma a parte un valore un po piu basso cioe i neutrofili= 2,2 (2,7-7,0).
Per mio conto ho effettuato anche un esame parassitologico che ha dato esito negativo..l'esame pero è stato effettuato solo su un campione di feci fresche raccolte il mattino stesso..ora mi chiedo:visto che per anni sono andata in campeggio e sono venuta in contatto con acque non proprio salubri è possibile che io abbia contatto il protozoo giardia e che questo non sia stato trovato nell unico esame parassitologico che ho fatto??In campeggio pero ci sono andata circa 4 anni fa e questi sintomi sono apparsi circa un anno fa,quindi è possibile che il protozoo sia rimasto asintomatico per un po di anni e poi abbia cominciato a darmi problemi? i sintomi da infestazione da giardia appaiono poche ore dopo l'ingerimento delle cisti del parassita???e dagli esami del sangue che ho fatto si puo escludere questa malattia infettiva???grazie mille in anticipo..
[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
No, i suoi esami del sangue non possono escludere la giardia. La giardia si accerta nelle feci (cisti e antigeni) o nel secreto duodenale (trofozoiti). La giardia puo' effettivamente cronicizzare e alberga a lungo nel duodeno con sintomi piu' o meno vaghi.

Certo i tre anni liberi dopo il campeggio non depongono a favore di questa ipotesi, ma potrebbe anche essersi infettata dopo, in altra circostanza, oppure avere un altro parassita.

Normalmente i test parassitologici si ripetono su 3-6 campioni, dopodiche' ci si arrende alla negativita'. Tenga presente che i sintomi sono proporzionali alla carica infestante, e piu' la carica e' alta piu' facile vedere uova o cisti al primo esame. Se il parassita e' in bassa carica e richiede numerosi accertamenti successivi, la quota di sintomatologia riferibile a lui e' ridotta in proporzione.