Utente 354XXX
Salve, circa 9-10 mesi fa ho notato una macchia tipo ematoma sul mio pene. Non gli ho alcun peso pensando pensando che ciò fosse dovuto ad un atto sessuale con mia mogle un po "violento". Poi con il passare dei giorni vedevo il mio pene curvarsi sempre più verso l'alto.Cosa strana perché data la mia eta (68) la curvatura tendeva al contrario, quindi ne ero quasi lusingato. Circa due mese fa, visto che la curvatura continuava a crescere,mi sono sottoposto a un ecografia peniena con la diagnosi di una IPP. Al momento la curvatura è di 45° e credo che si sia arrestata cosi. Ho fatto dieci sedute di ultrasuoni e una terapia medica con comprese di peironimev plus ma senza alcun risultato evidente. Premetto che non sento alcun dolore nell'atto sessuale, però ho non poche difficoltà alla penetrazione. La mia domanda è questa:
Ci sono farmaci migliori che funzionano o bisogna ricorrere alla chirurgia, non conoscendone i costi e gli effetti negativi? Grazie per la risposta e disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la IPP é una patologia che non riconosce un quadro clinico esportabile per tutti i casi,per cui conviene riferirsi sempre al caso specifico.La terapia farmacologica,nelle sue varie eccezioni,prevede un tempo di valutazione che va ben oltre i 2-3 mesi,arrivando a toccare anche i 12 mesi,prima di poterne giudicare la validità.Nel merito specifico,ritengo la terapia con ultrasuoni inutile,mentre l'assenza di sintomatologia dolorosa,di deficit erettile e di aumento della curvatura,possono
essere considerati elementi positivi.LContinui a seguire i consigli dello specialista di riferimento,con il quale potrà concertare il programma terapeutico futuro,farmacologico,fisiatrico e/o chirurgico.Cordialità.