Utente 349XXX
Salve sono un ragazzo di 20 anni, ho ripetuto 2 volte le analisi del sangue tra settembre 2013 e giugno 2014, e ho riscontrato nell'elettroforesi i seguenti valori:
Albumina: 67.14 (settembre) 67.71 (giugno) - (range 50.00-64.00) >
Alpha1: 4.47 (settembre) 4.00 (giugno) - (range 2.80-6.20)
Alpha2: 8.82 (settembre) 8.61 (giugno) - (range 7.40-13)
Beta: 11.08 (settembre) 11.35 (giugno) - (range 9.40-17.50)
Gamma: 8.50 (settembre) 8.33 (giugno) - (range 11.50-20) <
Rapporto Alb/Glob: 2.10 (settembre) 2.04 (giugno) - (range 1.00-1.77)
Inoltre tramite degli esami specifici per disfunzioni della tiroide, ho scoperto di avere degli Antimicrosoni (TPO), cioè quegli anticorpi conto un enzima coinvolto nella sintesi degli ormoni tiroidei, dal valore di 823.6 U/ml (con un range che va fino a 100). Il mio endocrinologo a riguardo ha detto che ho una tiroidite cronica (molto frequente nella mia famiglia).
Il problema alla tiroide può essere collegato alla Ipogammagloblulinemia?
Un'internista mi ha consigliato un Day Hospital che farò alla fine di settembre 2014 per andare più a fondo con questo problema e magari definire una immunodeficienza, cosi da fare iniezioni di gammaglobuline.
Il fatto di avere un valore di Albumina un po' alto, unito alla ipogammaglobulinemia può designare un certo quadro clinico? Oppure la mia preoccupazione è troppa alla mia età?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Per definire la gammaglobulinemia è necessario conoscere il anche dosaggio delle proteine totali, non solo la percentuale delle gammaglobuline.
Anche ammettendo (o confermando) un valore assoluto inferiore al riferimento del laboratorio non si configura un quadro di immunodeficienza, per cui in assenza di manifestazioni cliniche relative a tale ipotesi (da quanto riferisce si è trattato di un riscontro occasionale) non è necessario procedere con particolari indagini se non con dosaggi anticorpali e successivi eventuali controlli. E - soprattutto - in assenza di un quadro clinico di immunodeficienza non esiste indicazione a una terapia sostitutiva.
Saluti,