Utente 358XXX
Buongiono
Mi chiamo Luigi ho 41 anni, sono un soggetto mediamente ansioso e dopo aver conosciuto una nuova compagna sono andato incontro ad una serie di problematiche erettive che ho cercato di indagare in quanto potrebbero avere una o più causa scatenanti:

1) come ho già premesso che sono un soggetto ansioso, inutile dire che l'ansia da prestazione è parte della mia natura

2) ho utilizzato per oltre 2 anni la finasteride per la caduta dei capelli 1 mg al giorno, inutile dire che siti come propeciahelp mi hanno praticamente terrorizzato

3) sono stato un usufruitore di porno e masturbazione quotidiana mediante questo ausilio molto forte

4) mi sono recentemente effettuato un intervento di frenulogia, per frenulo corto, circa un mese fa, apparentemente la sensibilità del mio pene è diminuita molto

Ho quindi inziato delle indagine in maniera piuttosto sommario e ho effettuato delle analisi del sangue, urine e ormoni al fine di verificare se c'erano parametri sballati

sangue, urine sono perfetti

purtroppo gli esami ormonali non sono completi, al momento ho solo

TESTOSTERONE : 27,73 nmol/L di siero
Valori di riferimento (Roche):
Uomini :
Adulti : 9,90 - 27,80 nmol/L

TESTOSTERONE LIBERO : 26,60 pg/mL di siero
Valori di riferimento:
Uomini : 4,50 - 42,00 pg/mL

DHT : 274,4 pg/mL di siero
Valori orientativi di riferimento:
Uomini : 250 - 990 pg/mL

PROLATTINA Prelievo basale : 16,3 ng/mL di siero
Valori basali di riferimento:
Uomini : 4,0 - 15,2 ng/mL

T3 Libera (FT3) : 3,06 pg/mL
Valori orientativi di riferimento (Roche):
Adulti: 2,00 - 4,40 pg/mL

T4 Libera (FT4) : 1,52 ng/dL
Valori orientativi di riferimento (Roche):
Adulti: 0,93 - 1,70 ng/dL

h T S H : 1,64 μU/mL
Valori orientativi di riferimento (Roche):
Adulti: 0,27 - 4,20 μU/mL

PSA Totale (libero + complessato) : 0,961 ng/mL (v.n.: < 4,000 ng/mL)

Mi chiedevo questi valori sommari che quadro indicavano in particolare il valore di dht sembra basso, prolattina leggermente fuori limite, e testo libero forse un pò basso?

Effettuo un analisi ormonali più completa?

Nota:
ho sospeso finasteride da circa 2 mesi, il dht non sarebbe dovuto risalire?

sindrome post finasteride?

Nota2:
il problema sostanziale è che in seguito a questi problemi di ansia da prestazione con la mia compagna ho riscontrato in seguito un calo della libido...quello che non so se è di natura psicogena o organica.

Grazie
Cordiali Saluti
Luigi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,gli eventuali,rari,effetti della finasteride sulla afra sessuale,sfumano progressivamente con l'abbandono della terapia.Non ha senso auto analizzarsi,anche in considerazione dello stato ansiogeno manifesto.Ha un senso consultare un esperto andrologo e rifarsi alla diagnosi,oggettiva e riproducibile,che vada aldilà del semplice dato numerico e percentuale.La disfunzione erettile e il desiderio ipoattivo non vanno considerati malattie,bensì sintomi.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 358XXX

Iscritto dal 2014
Grazie Dr. Pierluigi per la risposta, premesso che ho gia' contattato naturalmente un andrologo, chiaramente ho utilizzato medicitalia, per avere un consulto da esperti che vada oltre il:"contatti un andrologo...", ho linkato dei dati numerici chiedendo se sono adeguati ed esaustivi e sopratutto, il dht che è stato influenzato dalla finasteride così vicino al limite inferiore se può rappresentare il problema della libido...infine se è normale che dopo aver sospesa fina da circa 2 mesi, il dht è ancora così basso...
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non esiste una sindrome post finasteride.I valori del DHT,peraltro nella norma, non consentono una correlazione con il quadro clinico,analogamente a quelli del testosterone libero che non hanno alcuna significatività in quanto non attendibili per problemi legati ai reagenti impiegati.Non sottovaluterei una consultazione psicosessuologica sinergica con quella andrologica.Cordialità.
[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
Mi associo alla risposta del dr. Izzo e le riporto uno spezzone di un mio scritto sulla presunta sindrome post finasteride ...che le allego

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/3273/Perdita-di-capelli-finasteride-e-disfunzioni-sessuali

"E’ stato dimostrato però, mediante una valutazione psico-sessuologica, che questi pazienti avevano una pregressa storia sessuale non serena e già palesavano qualche “screzio” con la loro sessualità, una situazione clinica che con l’assunzione della farmacoterapia per l’alopecia, ha fatto chiaramente precipitare.
Si è notato inoltre, che per alcuni pazienti, forse più “fragili sessualmente” e con uno storico sessuale poco limpido e soddisfacente, la sospensione della farmacoterapia non è stata sufficiente alla restituzione della spensieratezza sessuale, ma è diventato indispensabile un supporto psico-sessuologico o una terapia combinata."

Sarebbe utile una valutazione andrologica con diagnosi clinica chiara e puntuale e valutazione e/ o terapia sessuologica

Le allego anche delle letture ed un canale salute sul d.e, che da quanto leggo accompagna la sua sessualità da tempo.

http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1225-deficit-erettile-problema-coppia-ruolo-partner.html

http://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1929/Mancanza-d-erezione-
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1593/Mancanza-d-erezione-
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/106/Dipendenza-psicologic
http://www.medicitalia.it/minforma/Psicologia/1225/Deficit-erettile-un-
[#5] dopo  
Utente 358XXX

Iscritto dal 2014
Gentili Dottori, sono perfettamente conscio del mio quadro psicologico e di cause psicogene che possono portare al problema...ma nonostante tutto sono anche convinto che sapere che almeno ormonalmente non ci sono squilibri tali da generare problemi di calo di libido, ecc, è già di per se un aiuto...
chiaramente se uno si ritrova con un punto in più nella prolattina e un dht al limite inferiore è portato a chiedersi se la condizione a due mesi dalla sospensione della fina, sia normale, sopratutto per quando riguarda il dht...
chiaramente ammetto che il dramma generato da siti come propeciahelp sicuramente ha condizionato un pò le mie ultime settimane, anche se l'effetto terrorismo psicologico in qualche modo è andato scemando ed è stato sostituito da una sorta di rabbia per un modo barbaro di usufruire di un mezzo quale internet diffondendo informazioni che possono cmq peggiorare un problema di tipo psicologico...
Mi ritengo una persona abbastanza intelligente e molto pratica dei sistemi infomatici e dopo aver girato in un lungo e in largo per avere risposte sulla presunta sindrome, quando praticamente non ho trovato la "possibilità" mediante un esame specifico di conclamare un problema del genere, la presunta sindrome ha iniziato a perdere di credibilità...
Sembra che non vada bene niente, anche se hai ormoni, ok, se l'apparate genitale è ok, ecc ,ecc si mormora di danni celebrali ai neuro trasmettitori di non so cosa?
la cosa è quanto meno strana
non dico quindi che la sindrome non esiste, ma sicuramente oggi mi fa meno paura...

Grazie
per le risposte,
gradirei cmq sapere se dopo 2 mesi senza fina, se il dht non sarebbe dovuto risalire...
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non esiste un tempo definito e,comunque,la valutazione dei parametri ormonali non riguarda gli aspetti qualitativi ma solo quelli quantitativi.Nel caso specifico,quindi,il dato numerico ha una attendibilità relativa.Conviene aggiornerei tra qualche mese.Cordialità.