Utente 360XXX
Salve gentil.ssimi dottori.
Sono un ragazzo di 23 anni che da un mese ha un problema.Come citato all'interno del titolo,un mese fa,alzandomi dal letto sento un piccolo bruciore sul glande.Tirando dietro il prepuzio noto una piccola macchia rossa e decido di richiedere una visita dal medico di famiglia,ed è lui stesso a diagnosticarmi in un primo momento una micosi,e mi prescrive per 10 giorni la pomata pevaryl(e contemporaneamente una stomatite in bocca,curata in una settimana con dei risciacqui a base di NIMESULIDE,ahimè non ricordo il nome del farmaco).La stomatite passa in una settimana,mentre la micosi sul glande no.Intanto la micosi si è trasformata in una piccola ferita (simile ad un piccolo brufolo) indolore,e intravedo anche un piccolo spellamento.Il dottore di famiglia questa volta mi prescrive una visita dermatologa da uno specialista,che visitandomi mi dice che è un'infezione da batteri e mi prescrive dei lavaggi con il detergente BACTLOEN,e la crema da applicare subito dopo FUCICORT,in più mi chiede di rivederci per prendere in ipotesi un test VRDL.La crema e il detergente li ho applicati per 10 giorni.Ahimè la ferita non è scomparsa del tutto,e in più sento un forte prurito nella parte sinistra del glande,e intravedo un rossore.

Cosa mi consigliate?So per certo che una diagnosi via orum non è semplice farla,ma come potete immaginare sono leggermente preoccupato.L'ultimo rapporto sessuale l'ho avuto una ventina di giorni prima della manifestazione dei sintomi e la ragazza ancora ad oggi non ha avuto nessun problema,ma aveva finito da poco di curare una candida.Lo specialista mi ha detto che è sicuro che non sia questo il problema.

Vi ringrazio,e mi scuso per eventuali omissioni all'interno della descrizione del problema.Provvederò a scriverli se ce ne sarà bisogno.Grazie.

Cordiali Saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
Premettendo che non e' possibile precisare diagnosi con così pochi elementi , resta il fatto che ogni ulcerazione sospetta in sede genitale deve suggerire la visita dermovenerelogica e certamente anche la sierologia della lue , stante anche i tempi dal rapporto riferiti.
Questo non vuol dire che ci si può sbilanciare su una lue , che avrebbe anche altri segni , potendo esser molto altro, dal fatto piodermitico all,herpes, con una moltitudine di altre diagnosi, ma vuol dire che la ricerca sierolgica non sembra da trascurare.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2014
Salve.La ringrazio prima di tutto per la veloce risposta.Giovedì mattina avrò nuovamente una visita con lo specialista e quindi sicuramente aggiornerò questo consulto.Stamattina mi sono accorto anche che sulla parte sinistra del glande c'è come una rientranza.Cerco di spiegarmi meglio.È come se ci fosse una piccola fossa e noto un piccolo gonfiore nella parte finale del glande(vicino al tronco del pene,mi scuso per il pessimo linguaggio tecnico).Sd ogni modo aspetterò la visita e sarà mia priorità aggiornare questa pagina.La ringrazio.

Saluti
[#3] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2014
Salve.Come già detto giovedì mattina sarò in visita dallo specialista,ma scrivo per un motivo.Ho notato che la fossa è visibile esclusivamente quando il pene è in erezione.Se possibile allego una foto,in modo da rendere chiara la situazione.Se dovesse andare contro le regole mi scuso anticipatamente.Spero in una Vostra risposta.

http://i60.tinypic.com/2ppkkgp.jpg (questa è l'immagine che mostra il lato sinistro del glande,e una piccola "linea rossa" che come ho detto nello scorso messaggio,crea come una fossa.)
[#4] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2014
Salve.Io aggiorno il post per correttezza,anche se per correttezza ci dovrebbe essere una risposta,e non solo per rispetto,ma per professionalità.

Sono stato giovedi dallo specialista,che visitandomi mi ha ribadito di effettuare il test VLDR e di interrompere la cura di fucicort e sostiituirla con la crema idratante XIPHASE per 20gg,due volte al di.

Aggiornerò il post se ci dovessero essere novità.
[#5] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz

Purtroppo la mancata risposta era insita nel fatto che si aspettava la visita , unita al fatto che la attività lavorativa incide grandemente sul tempo che ci si può prendere per rispondere.E la professionalità è anche questo :rispondere quando si ha abbastanza tempo per farlo e per dare una risposta ragionata , supponendo che non sia sufficiente scrivere 2 righe tanto per farlo.In più come saprà le linee guida impediscono di inserire foto.
Ma ovviamente non pretendo che il concetto sia condiviso , quindi passo alla risposta. Stando così le cose lo specialista pensa alla ipotesi di lue , (VDRL)correttamente. Tutte le successive risposte le troverà quindi dal collega non essendoci nulla che io possa dire di più. Spero dunque che non si dolga ulteriormente della mancanza di ulteriori repliche ,da parte mia, che non saranno da ascrivere a mancanza di professionalità ma alla certezza che ormai è in mani sicure e con un contatto reale.
Cordialità