Utente 363XXX
Salve, sono un ragazzo di 18 anni ancora vergine, sono un tipo molto timido e ansioso, da qualche anno mi capita la notte di fare sogni nei quali vivo situazioni pericolose di forte stress emotivo come ad esempio un rapimento un pericolo grave imminente e durante il sonno eiaculo. Da qualche tempo durante gli attacchi di panico , oltre a tachicardia , tremolio alle gambe e sudorazione sento la sensazione di eiaculare senza il mio volere. Questo non mi capita spesso ma ci sono stati episodi in cui si è presentato questo "problema": durante un compito in classe, scaduto il tempo, accorgendomi di aver sbagliato tutto, entrai in panico e sentì la sensazione di un eiaculazione., ma diversamente da ciò che succede a seguito dei sogni precedentemente descritti, non ho mai eiaculato pur essendoci andato vicino. Da cosa dipende tutto ciò? Si può parlare di e.p? Grazie in anticipo e cordiali saluti!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,

se soffre significativamente per un livello di ansia molto elevato è importante che si rivolga ad uno psicologo per intervenire sul problema nel suo complesso.

Lei è giovanissimo e questo renderà più semplice aiutarla, quindi le suggerisco di non attendere oltre prima di chiedere aiuto perchè gli attacchi di panico non scompaiono mai definitivamente da soli, senza una cura.

Per quanto riguarda la sua domanda di natura medica questa sezione del sito non è la più indicata e inoltro quindi la sua richiesta in Andrologia.

Le faccio tanti auguri,
[#2] dopo  
Utente 363XXX

Iscritto dal 2014
Infatti ho già prenotato una visita psicologica ma quello che mi preme di più è questa problematica se così si può chiamare, la ringrazio e cordiali saluti!
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

da vecchio andrologo non mi sembra che il suo problema possa essere attribuito a fenomeni coinvolgenti il suo apparato genitale quanto, invece, uno stato di ansia generalizzato da affrontare in maniera decisa rivolgendosi ad un professionista del settore
cari saluti
[#4] dopo  
Utente 363XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio della risposta, ma questo fenomeno di eiaculazione involontaria, quindi è una conseguenza a uno stato psicologico e non fisico?