Utente 970XXX
Buonasera a tutti e grazie in anticipo per le eventuali risposte.
Stamattina appena sveglio, ore 7, ho iniziato a sentire delle extrasistoli regolari, a poca distanza l'una dall'altra, tipo una al minuto, ma anche meno. A distanza di mezze ore la situazione non migliorava. Il sintomo era il classico salto di battito. Ammetto di essere solitamente molto ansioso,conosco le extrasistoli e sono abituato a loro ma ad episodi sporadici, una o due, tre al giorno ma non tutti i giorni; passo anche mesi interi senza avvertirne; certo, periodo più e periodo meno, ma come stamattina non mi era mai successo. Per questo mi sono impressionato e sono andato al pronto soccorso. Nonostante l'agitazione i parametri erano: pressione 125/70, battito 90, satur. ossigeno 98. ECG nella norma, con un'unica extrasistole che non mi spiego visto che anche il dottore, al tatto del polso, ne sentiva regolari. Risulta un blocco di branca destra, mai avuto finora, secondo i dottori irrilevante. Niente di che, tutto regolare, le extrasistoli in questo modo non sono pericolose, sarà panico ansia stress ecc...dopo dieci gocce di valium, che io neanche avrei preso, mi sono rimesso sul lettino. Solo dopo un'altra oretta la situazione è effettivamente migliorata. Ma erano passate circa tre ore! Tre ore circa da due axtrasistoli regolari al minuto! Diagnosi: cardiopalmo (?). Si invia al medico di base per... In finale mi hanno lasciato consigliandomi comunque videat cardiologico con eventuale Holter e varie analisi del sangue tra cui quelle per la tiroide. A margine: mio padre soffre da qualche anno di fibrillazione atriale. Io fumo mediamente 5/6 sigarette al giorno. Non esagero nel mangiare e bere, al massimo il fine settimana o nelle occasioni particolari. Medicinali non ne prendo mai, solo cose naturali a parte qualche periodo di cura per i problemi gastrointestinali. Non ho grosse malattie né interventi alle spalle (varicocele 10 anni fà). Mi preme dire che sono una persona molto sportiva, gioco a tennis, calcio e soprattutto corro, in pieno allenamento corro circa 90 minuti per tre/quattro volte a settimana (ogni tanto le extrasistoli mi danno fastidio anche lì). Come accennato soffro in maniera cronica di stomaco (ernia iatale, reflusso ed episodi di esofagite da reflusso) ed intestino irritabile e stamattina, non so se può significare qualcosa, avevo enormi borborigmi, gonfiore ed aerofagia. Tutti gli anni, fin da bambino, faccio la visita medico sportiva per attività agonistica, sempre super regolare.
Concludendo vorrei sapere le vostre opinioni sul caso e se siete d'accordo con i colleghi del pronto soccorso, grazie. Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
12% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2014
Buonasera,
Avendo visualizzato solamente una extrasistole durante la sua permanenza in pronto soccorso credo che l'holter potrebbe aiutare a mostrare la frequenza del fenomeno.
Potrebbe eseguire anche un ecocardiogramma, e con i risultati di questi esami come già consigliatole una visita cardiologica.

Cordiali saluti
Alessandro Durante
[#2] dopo  
Utente 970XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta Dottore,
è vero che c'era una sola extrasistole sul tracciato ma è anche vero che questo è durato solo una trentina di secondi. Comunque sto aspettando di parlare con il mio curante e farò sicuramente l'holter anche perché è uno dei pochi esami che non ho mai fatto. Per il resto, come ripeto, anche quest'anno ho fatto una visita per attività agonistica, lo scorso maggio, ecocardiogramma compreso, ed era tutto più che nella norma...
Grazie e buona serata.
[#3] dopo  
Utente 970XXX

Iscritto dal 2009
Buonasera Dottori, a seguito del precedente messaggio.
Holter eseguito, di seguito il referto (nel limite del possibile)

Totale QRS 111488 Durata 23 ore 58 min Dati analizzati 23 ore 58 min
Report freq. cardiaca: fc min 53 max 122 media 78
Episodi tach o brad -------
battiti sopraventr. sing 0 oppie 0 runs 0
battiti ventr. singoli 1 oppie 0 runs 0
variabilità RR
%rr>50 5% rms-sd 27 ms magid sd 46 ms kleiger sd 84 ms
Variazione st
Max sottosliv. v1/ore: -37/07.36.15 - v5/ore -
max soprasliv. v1/ore- v5/ore 100/12.41.15
pause
rr più lungo 1,40 sec alle 04.36.40 rrs>2,0 sec 0

Commento: ritmo sinusale a frequenza media 78 bpm, minima 53 bpm, massima 116 bpm. Normale conduzione AV e IV.

ci sono poi una serie di grafici e tabelle (oltre al diario giornaliero da me annotato) che io non so interpretare. Potrei mandarvi tutto in formato elettronico per una migliore valutazione.
Grazie per ogni commento.
[#4] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
12% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2014
Buonasera,
In base a quanto ci ha scritto ha avuto una sola extrasistole durante le 24 ore di registrazione.
Innanzitutto dovrebbe esliminare i fattori scatenanti tra cui il fumo.
Potrebbe completare gli accertamenti con un ecocardiogramma e una visita cardiologica.

Cordiali saluti
Alessandro Durante
[#5] dopo  
Utente 970XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta Dottore.
Si, è una sola extrasistole nell'arco di 24 ore quando invece pensavo di averne avute almeno una decina in tutta la giornata, come annotato nel diario. Se considera che quella notte a momenti neanche dormivo al pensiero di portare addosso quel macchinario... Il mio parere, e anche quello del mio curante, è che ci sia una compartecipazione dell'ansia e dell'agitazione, che letteralmente mi avvolgono da molto tempo, oltre che dei miei storici disturbi gastrointestinali. Non che le extrasistoli non ci siano, ma in questo stato psicofisico magari le stimolo, diciamo, e forse le confondo anche con altro. Potrei regolarmi col fumo? Si, per carità, ma come specificato indietro il mio limite è di 5/6 sigarette al giorno, mediamente. Poi, come già detto, sono uno sportivo; faccio tutti gli anni, da quando bevevo latte materno, la visita medico-sportiva per attività agonistica: spirometria, ECG, ECG sottosforzo, ed ecocardiogramma (anche questo tutti gli anni anche se mi hanno sempre detto che è esagerato). Sempre tutto nella norma. Non so, forse non ci dovrei più pensare... Forse dovrei smettere di preoccuparmi del cuore e andare da uno psicologo...
Cordialmente.