Utente 334XXX
Gentili medici, mi affido alla Vostra professionalità e ammirevole disponibilità per presentarvi un problema dal quale ricercherei eventuale rassicurazione o consiglio su un disturbo alla spalla iniziato quest'estate. Premetto che ho un debole per lo sport e ammetto che devono legarmi per farmi stare ferma. Possibilmente il motivo del mio fastidioso problema è anche figlio degli innumerevoli tornei di beach-tennis e beach-volley. Il dolore è aumentanto di intensità specialmente durante gli attacchi e le battute in occasione della prima partita di campionato disputata una settimana fa , cosi ho fatto i seguenti esami con i relativi risultati:-
ecografia:- L'esame ecografico della spalla dx non ha evidenziato significative alterazioni ecostrutturali dei tendini del sovraspinato, sottospinato e sottoscapolare. Il tendine del CLB contenuto nella doccia omerale, ha regolare aspetto ecografico. Non versamento articolare.

Eseguito l'esame ecografico chiedo al medico se eventuale risonanza magnetica potesse in qualche modo dare risposta al mio disturbo, ma dall'esito negativo esclude problemi importanti e quindi mi tranquillizza. Io invece, molto rigida in tema di salute, ho voluto comunque approfondire con ulteriore esame:-

Risonanza magnetica:-Indagine seguita con acquisizioni ponderate in DTSE, T2-TSE, T2-IR, secondo piani sagittali, coronali ed assiali.
In corrispondenza del trochite omerale si apprezza area di alterato segnale della spongiosa ossea, basso in T1 ed elevato in T2, da rifarire ad edema post-traumatico( bone bruise"- contusione ossea di grado alto)
Coesiste quadro di lieve tendinopatia post-traumatica del sovraspinato, con sfumato edema fibrillare nel tratto inserzionale, in assenza di lesioni.
Restanti tendini componenti la cuffia dei rotatori di regolare spessore ed intensità di segnale , in atto ben alloggiato in doccia bicipitale.
Regolare aspetto RM dell'articolazione acromion-claveare.
Per il resto , trofismo osseo nella norma.
Assen<a di significativo versamento articolare.
Non borsitì peri-articolari. Trofismo muscolare neklla norma.

In vista di importanti partite da affrontare, ero impaziente di sapere se la mia situazione è così delicata da rendere lungo il mio riposo e compromettere la mia entrata in campo. La ringrazio anticipatamente per la Vostra cordiale attenzione.
In attesa di una Vostra risposta
Distinti saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
La RM che ha effettuato ha messo in evidenza una sofferenza della CDR (cuffia dei rotatori). Questo significa che è presente una sorta di "over stress" meccanico che ha deteriorato tali componenti anatomiche. Il punto, adesso, è quello di stabilire l'entità della sofferenza anche mediante un controllo dello Specialista della Spalla in modo da stabilire una terapia più appropriata.
Auguri
[#2] dopo  
Utente 334XXX

Iscritto dal 2014
Gentile medico, la ringrazio per la sua tempestiva risposta. Come da lei consigliato, ho fatto la visita da uno specialisto il quale ha riportato quanto segue:-
Instabilità spalla destra da lesione cercine glenoideo e tendinopatia sovraspinoso e sottoscapolare.
Si consiglia:-
-esercizi di rinforzo muscolo deltoide e rotatori
-ciclo di 10 sedute di tecar

Il medico mi ha gentilmente spiegato, dopo aver visionato anche lui il cd della risonanza, che nel referto non è stato riportato il problema, anche se lieve, del cercine. A quanto pare, se ho capito bene, non c'è una terapia per ricucire il cercine, e qualora dovesse peggiorare si ricorre ad un intervento. Ad ogni modo mi rivederà tra sei mesi e in questi mesi devo attenzionare e monitorare la spalla con la terapia da lui consigliata. Mi ha permesso di giocare e ovviamente fermarmi qualora dovessi provare fastidi.
Grazie ancora per la sua cordiale attenzione.
Cordialmente