Utente 784XXX
Buongiorno e grazie in anticipo per la disponibilità.
Da diversi anni soffro di alleria a graminacee, betulla, faggio, nocciolo...e negli ultimi anni ho cominciato ad avere intolleranze alimentari alla frutta che poi si sono trasformate in allergie. Inizialmente sentivo come punture di spilli sulle gengive quando mangiavo mela, pera....poi circa tre anni fa sono finita in ospedale dopo aver assaggiato un frullato di mango, lampone e licis. Mi è venuta la tachicardia, difficoltà respiratorie e pesantezza alla testa. Ho avuto anche altri episodi, bloccati subito con il cortisone. Così ho eliminato tutta la frutta e la frutta secca, compresi dolci perchè non so mai cosa c'è dentro. Poco tempo fa mi è stato consigliato di prendere tutti i giorni il Ribes nigrum che se non erro è un cortisone naturale....ma io vorrei sapere...essendo allergica all'acido della frutta (così mi è stato detto) e ad alcune piante...posso usare i prodotti omeopatici? Le gocce di ribes le posso prendere anche se è un frutto? Non prendo mai niente di naturale perchè ho sempre paura (anche se ho sempre il cortisone dietro!) e ormai mi suggestiono e anche se non sono allergica mi faccio venire un attacco d'ansia e quindi appena sento di avere difficoltà a respirare prendo il bentelan,così non capisco se sono allergica o no! Vorrei usare prodotti omeopatici per migliorare altre cose, ma ho sempre paura perchè sono composti di erbe o frutti....è che la sensazione di non riuscire a respirare mi ha traumatizzata e ora non so che fare. Ringrazio ancora per la risposta
Saluti








Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Se i preparati omeopatici sono prodotti bene, allora di allergeni non ne contengono piu' perche' la tintura madre (estratto alcolico di foglie, frutti, cortecce e simili) viene diluita talmente tanto da perdere ogni traccia ponderale del principio attivo originario.

Se invece le gocce di ribes sono intese come prodotto fitoterapico, contengono una spremuta di ribes piu' o meno naturale, contenente quantita' apprezzabili dei componenti terapeutici, qualunque siano, e quindi tali gocce sono potenzialmente allergogene.

In entrambi i casi sono sostanze in libera vendita presso erboristerie e parafarmacie, ma con diverso profilo di pericolosita'.

Verifichi quindi se sono prodotti omeopatici o fitoterapici, perche' in questo secondo caso sono potenzialmente pericolosi.