Utente 368XXX
Salve, scrivo per un dubbio che mi preme molto e ringrazio per l'attenzione
Il 10 dicembre 2014 mi sono sottoposto a un intervento chirurgico, la rinosettoplastica (insieme alla correzione dei turbinati ipertrofia, e all eliminazione dei polipi).
Per tutto il periodo della convalescenza sono rimasto a letto con la testa sollevata. Nonostante ciò il 17 dicembre ( esattamente una settimana dopo) mi è venuta un epistassi intorno alle 18.30 (circa 5 min do sanguineto)
Alle 22.00 mi è venuta la seconda epistassi ma mi è passata subito dopo con l utilizzo del ghiaccio in bocca e nella parte superiore al naso.
Verso le 23.00 la terza epistassi, il ghiaccio non faceva effetto, il sangue mi scendeva in gola e mi sembrava di soffocare. A questo punto mia zia chiamò il 118 e dopo pochi minuti arrivarono con l ambulanza, appena mi videro mi portarono in ambulanza e dopo l arrivo del medico in ospedale, qui un ottorino mi visito e non riuscendo a fermare l emorragia che si riversava in gola mi rimise i tamponi.
Il sanguinamento durò poco più di un ora e mezza.
Ia mattina seguente andai dal medico che mi aveva operato e dopo avermi tolto i tamponi mi disse che per precauzione è meglio se rimango in ospedale per un po di giorni, il 21 dicembre, 5 giorni dopo, mi dimisero.
Nei giorni seguenti iniziai a sentirmi sempre meglio, fino alla sera del 28 dicembre. Mi venne un forte mal di testa e la mattina seguente (dopo una notte passata in bianco) inizia a sentirmi senza forze con la febbre a 39 mal di gola, tosse secca, fastidio alle orecchie, e raffreddore.
Il medico di famiglia mi ha prescritto l antibiotico giasion e le pastiglie antoral gola oltre allo spray nasale
Narivent E alla pomata cortisonica prescrittami dal medico che mi ha operato.
In questi due giorni passati a letto non sono riuscito a dormire sento il naso gonfio intasato gli occhi mi fanno male e la tosse persiste.
Sperando di essere stato abbastanza chiaro vorrei chiedervi un consiglio, cosa posso prendere per far passare questa influenza e raffreddore?
Soffiare il naso non riesco e le vibrazioni anche se butto fuori aria delicatamente mi danno molto fastidio, come posso liberare il naso dal muco?
Dopo quanto posso uscire di casa per andare a lavoro (consegno pizze alla sera)?
Questo raffreddore e la continua tosse hanno conseguenze sulla guarigione del naso e sull estetica?
Scusate per le molteplici domande ma il reparto otorinolaringoiatria dove sono stato operato è chiuso per le feste e io ho il terrore delle ripercussioni che questo raffreddore può avere su di me e sul naso.
Aspetto con ansia una risposta e colgo l'occasione di farvi gli auguri per il nuovo anno.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Bellinvia
24% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2004
Gentile Signore,
anzitutto mi scuso per la risposta tardiva,sperando che il problema si sia risolto e che Lei stia bene.
L'eventualita'di una epistassi e'frequente dopo un intervento di settorinoplastica.
Normalmente l'epistassi viene controllata con antifibrinolitici-acido tranexamico(Ugurol,Voltaren)-o con il tamponamento.
Mel Suo caso ritengo ci sia stata la sovrapposizione di un fattore infettivo o un malanno stagionale.
Eviti di soffiare forte il naso comunque per qualche tempo per evitare complicanze nel corso della guarigione.
Cordialita'