Utente 371XXX
Gentili dottori, buongiorno
Mi rivolgo a voi in quanto la mia ragazza dovrà sottoporsi a un'interruzione di gravidanza (vi prego di evitare moralismi, oltre a essere troppo giovani e non pronti ci sono rischi di complicanze di salute). Detto questo, leggendo e informandomi un po ho saputo della possibilità di effettuare tale intervento sia in anestesia locale che generale. Ora, so che circa l 85% delle donne in Italia chiede anestesia totale e inoltre tante affermano essere "più leggera e più blanda" rispetto a una anestesia generale comune. Qui si apre un ulteriore dubbio.. Stiamo dunque parlando di sedazione profonda (termine spesso usato dalle utenti senza sapere bene a cosa si rifessero) oppure rimane pur sempre comunque a tutti gli effetti una anestesia generale? In aggiunta, una anestesia generale (o in caso, sedazione profonda) per questo tipo di intervento risulta davvero essere meno rischiosa e meno invasiva in quanto non c'è bisogno di intubaZione ? È possibile paragonarla a una sorta di sonno indotto? Vi ringrazio in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Buon giorno, per quanto è nella mia esperienza, è preferibile eseguire una ivg in anestesia generale. Questo perchè è necessario che la paziente dorma (uso di farmaci ipnotici) ma non solo, è necessario anche che non senta dolore (cosa questa che non è possibile col solo sonno), quindi si usano anche farmaci analgesici.
Il rilasciamento muscolare (uso quindi di curari) non è necessario se l'anestesia è profonda, ma talvolta si usano ugualmente.
L'IOT non è necessaria, una volta si assisteva in maschera ed oggi spesso si usano le maschere laringee.
Da tutto ciò, che spero sia chiaro, si evince che non si tratta di una sedazione profonda ma di una anestesia, anche se breve ed anche se spesso eseguita in day hospital. I rischi sono contenuti anche se mai assenti, se la procedura è eseguita in ambiente attrezzato e da mani esperte.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 371XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio dottoressa per la risposta e per avermi dedicato parte del suo tempo.