Utente 241XXX
Buongiorno, premetto che sono una persona molto ansiosa e facilmente suggestionabile. Vi spiego il mio problema. Da alcuni giorni ho delle strane sensazioni. Le chiamo sensazioni, ma la percezione è fondata. Io le chiamo alterazioni dei colori, ma non so se è il termine appropriato. In pratica giovedì scorso guardando il cellulare mi sembrava che il fondo fosse sfumato rosso e in ufficio guardandomi intorno mi sembrava che tutto avesse una sfumatura tendente al rosso. Da ieri pomeriggio in ufficio, con le luci al neon calde, ho la percezione che tutto sia tendente al giallo e il giallo domina su tutto anche guardando il viso dei miei colleghi. Se guardo fuori la finestra o spengo la luce non ho la stessa sensazione. Non ho dolori oculari, a volte si arrossano un po' gli occhi. Questa sensazione è per entrambi gli occhi. Ho fatto una visita oculistica tre mesi fa e non è emerso nulla se non una leggera presbiopia. E' una mia fissazione dettata da un periodo di stress oppure devo andare a fondo? Ho letto che le alterazioni del colore sono il primo dei sintomi della Sclerosi, devo preoccuparmi? Grazie per le risposte.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
la situazione e’ comune ad entrambi gli occhi??
[#2] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Si dottore. la cosa che ho notato, ma a questo punto non so se è una mia suggestione determinata da un periodo ansioso e stressato, entrando in una stanza con luce artificiale calda il giallo è dominante. E' come se fosse che nei passaggi da ambienti con luci diverse, specialmente artificiali, gli occhi ci mettono tempo a adattarsi e vedo questo colore giallo esaltato. E se cambio stanza la luce fredda la vedo comunque gialla. E' una sensazione transitoria che mi suggestiona molto e mi fa entrare in uno stato ansioso e quando poi mi calmo non presto più attenzione a questo fenomeno e si attutisce.
Non so proprio se mi sono spiegato perché ho fatto mille ricerche per sintomatologie di questo tipo ma non ho trovato nulla e non so se ho reso bene il fenomeno. La ringrazio comunque per la disponibilità
[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
mio caro amico
potrebbe essere un danno lieve da luce blu.
le allego un mio appunto
provi intanto a prendere del complesso vitaminico B e della luteina per 1 mese

Proteggliamo i nostri occhi e quelli dei nostri figli dalla luce Blu.

Al giorno d'oggi trascorriamo sempre piu' tempo davanti al PC.
Dalla mattina presto sino a sera tardi (ed a volte molto tardi).
Secondo un recente lavoro di ricerca condotto su di un campione statisticamente significativo trascorriamo davvero tantissimo tempo davanti ai nostri dispositivi digitali: il 30% di questo campione utilizzava i dispositivi smartphone, i tablet (le magiche tavolette), i computer, almeno 6 ore al di, un altro 14 % oltre 10 ore.
E' normale vedere ragazzi in giro, per strada che anche mentre mangiano un panino o passeggiano guardano o chattano con il loro cellullare.
La luce blu e' presente naturalmente nello spettro luminoso , nella luce naturale, (quella solare), la sua lunghezza d'onda e' simile a quella da raggi ultravioletti ma la luce blu e' anche emessa in maniera molto maggiore ed ARTIFICIALE da tutti i dispositivi LCD e LED di smartphone, tablet, TV, e PC, dai sistemi di illuminazione e lampade a basso consumo eneergetico.

La luce BLU ha una lunghezza d'onda corta e quindi maggior frequenza ed energia.

I dispositivi come gli smartphone e tablet emettono sino al 40 % di luce blu e la loro diffusione e' in crescita e cosi' anche gli effetti negativi sul benessere visivo, e sull'occhio.

Le cause del problema sono principalmente due:

la distanza di utilizzo molto ravvicinata
l'alta emissione di luce BLU
La luce blu influenza il ciclo sonno - veglia?
Direi proprio di sì... e' come un JET LEG senza il viaggio o la vacanza.
L'esposizione a luce BLU influenza il ciclo circadiano in quando e' in grado di inibire la produzione di MELATONINA, molecola responsabile di un buon equilibrio SONNO - VEGLIA.
L'effetto benefico (a piccole dosi) e' che puo' migliorare i nostri tempi di reazione nelle ore serali e notturne.
L'effetto negativo e' che in altri casi, invece, crea disturbi importanti del sonno.
La sovraesposizione alla luce blu puo' dare insonnia, irritabilita', cali di attenzione, patologie oculare importanti:
dislacrimie,
alterazioni qualitative e quantitative del film lacrimale
fotofobia, bruciore , irritazioni
congiuntiviti croniche o ricorrenti
cataratta precoce
degenerazione maculare.
Infine alcuni autori (Bass e Turek 2005 e Haus e Solesnsky 2006) hanno sottolineano che le alterazioni del sonno (indotte da luce Blu) possono portare a Diabete ed Obesita', ma anche alterazioni della postura , lombosciatalgie, cefalea ed emicrania ricorrenti.

Per proteggerci dalla luce blu?

Sicuramente possiamo introdurre nella dieta antiossidanti e prodotti ricchi di pigmenti retinici ed in particolare di Luteina.

Quindi mangiamo frutta e verdura della piu' colorata che ci sia, aumentiamo il carico idrico cosi da avere una buona composizione e sufficiente quantita' del film lacrimale ed un corpo vitreo ben organizzato e trasparente.

Ma cambiare le nostra dieta ed il nostro stile di vita a volte e' molto difficile.

L'alternativa molto valida ed efficace e' ora possibile grazie ad un trattamento BLUE -CONTROL presentato in Italia da circa 2 anni (da HOYA) che puo' essere applicato alle comuni lenti da vista.

Gli effetti benefici sono immediati: le lenti trattate con BlueControl hanno effetti rilassanti sugli occhi, grazie ad un aumento del contrasto alla visione , alla riduzione dell'abbagliamento , garantendo una percezine naturale dei colori.

Quindi le lenti Hoya BlueControl costituiscono davvero un fattore di protezione importante per studenti, ragazzi, adulti ed anziani (soprattutto dopo intervento di cataratta se non sono state inserite IOL con trattamento anti luce Blu e ultravioletti).

Per trovare le lenti BlueControl basta cliccare su www.hoya.it



N.B. L'autore non ha alcun interesse commerciale con Hoya.
[#4] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dottore, la ringrazio per l'utile consiglio che mettero' in pratica. Ho una figlia di un anno e terro' a mente le sue indicazioni. Ho il vago sospetto che le mie siano soprattutto suggestioni ansiose dettate da un periodo piuttosto stressante. Ho prenotaro comunque una visita da un oculista per avere un conforto e una diagnosi non suppositiva. Nel frattempo ho chiesto per questi occhiali. La saluto e la ringrazio.
[#5] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
si faccia eseguire visita oculistica pediatrica e con le gocce di midriatico
[#6] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera Dott. Marino, ho effettuato questa mattina la visita oculistica. Fondo oculare perfetto. Visione cromatica perfetta. Tutto nella norma, l'unico problema che è stato riscontrato (problema che mi ha lasciato senza parole!!!) è una Cataratta Sottocapsulare incipiente all'occhio sinistro. Ma come...43 anni e già cataratta?? L'oculista sorridendo mi ha detto che è frequentissimo, più di quanto si possa pensare. Ha sorvolato sulle anomalie dei colori visivi denunciati dicendomi che il nervo ottico è in perfetto stato e sono scongiurati problemi seri, ma bisogna rivedersi questa estate per verificare lo stato della vista e capire l'evoluzione e la velocità del problema per un eventuale intervento.
Ciò che mi ha lasciato perplesso è cosa centra la cataratta con queste anomalie dei colori che ho percepito?
Cataratta a questa eta'...mah...sono rimasto prietificato sulla sedia e lui se ne è accorto. Mi ha rassicurato dicendomi che è una operazione assolutamente indolore e soprattutto oramai di routine e quindi di stare tranquillo, anche se non esclude che il problema si possa stabilizzare e non degenerare.
Lei cosa dice Dottore? Se prima avevo ansia, ora ho triplicato la situazione. Mi occorre una cisterna di benzodiazepine....
[#7] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno dottore, ho notato guardandomi allo specchio che la pupilla dell'occhio sinistro è più dilatata del destro in qualsiasi cambiamento di luce. Si stringono e si allargano insieme, ma la sinistra è sempre leggermente più larga. Premetto che sto attraversando un periodo molto ansioso e pesante. La domanda è: la cataratta e l'ipermetropia giustificano la pupilla più dilatata a sinistra? Devo fare altri controlli, tipo neurologo, perché ho letto che l'anisocoria è indicazione di malattie molto brutte?
Grazie