Utente 198XXX
Salve,
vi scrivo per tentare di avere una diagnosi circa i miei sintomi.
Il 3 febbraio mi sono accorta per caso di un bozzo sulla nuca per cui il giorno seguente mi sono recata a fare un'ecografia al collo.
Da questa è risultata che l'intero collo, avanti, dietro e alla base, è ricoperto di linfonodi ingrossati di circa 3 cm. Il medico ha voluto controllarmi anche la milza che è risultata di 14 cm. Ha così pensato potesse trattarsi di mononucleosi, nonostante sia febbre che mal di gola fossero del tutto assenti, e mi ha consigliato di fare le analisi del sangue, che ho effettuato il giorno seguente.
Il 5 febbraio il medico ha notato due placchette alla gola ma voleva comunque aspettare i risultati delle analisi.
Il 9 febbraio mi si sono gonfiate molto le tonsille per cui non riesco a deglutire e ho anche difficoltà nel parlare. Il medico mi ha consigliato Bentelan da 1 mg per aerosol con acqua di Sirmione due volte al giorno per tre giorni e il colluttorio Froben per degli sciacqui.
Il 10 sono arrivati i risultati delle analisi. Da queste risulta negativa la mononucleosi e anche il toxotest. E' stato evidenziato solo un lieve aumento di VES, linfociti e MCHC.
Ieri, 11 febbraio, ho effettuato un tampone faringeo come consigliato dal medico. La febbre si è alzata a 38.5° e il medico è passato a visitarmi.
Ha notato che le placche alla gola sono più che raddoppiate e che entrambe le tonsille sono molto gonfie.
Mi ha poi riferito che una reazione simile l'ha vista solo in soggetti immunodepressi.
Ha consigliato di fare delle analisi più specifiche in ematologia, che riuscirò ad effettuare domenica 15 febbraio, e per tamponare il dolore causato dalle tonsille mi ha dato della Nimesulide da prendere ieri a cena e oggi, 12 febbraio, a pranzo.
Ora, con la mancanza di diagnosi e cure, e con la sofferenza provocatami da queste tonsille gonfie, vi chiedo un parere, un'ipotesi di diagnosi, un consiglio su come muovermi.
Vi ringrazio in anticipo per le gentili risposte.
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Sarebbe meglio per avere una risposta che Lei ripostasse anche in area OTORINOLARINGOIATRIA

Tanti saluti
[#2] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per il consiglio. Comunque, per aggiornare questo intervento, ho effettuato la visita ematologica e il medico ha notato la presenza anche di linfonodi alle ascelle e all'inguine, consigliandomi una Tac e altre analisi del sangue (emocromo-glicemia-bilirubina tot etc).
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Provvedimento precauzionale. Così viene definito.

Si fermi con la fantasia e con Internet.

Legga perché

http://www.medicitalia.it/consulti/archivio/273602-per_il_dott_catania.html

Saluti
[#4] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
Mai viaggiato con la fantasia nè cercato in internet, diversamente non avrei chiesto questo consulto. Semplicemente non avendo risposte ed essendo sballottata da un medico a un altro, costretta in casa come ha ritenuto opportuno il mio medico curante e avendo perso la possibilità di presentarmi ad appelli di esami universitari per questo motivo vorrei almeno sapere la ragione. Ho dunque chiesto, almeno qui, l'avanzamento di un'ipotesi.
[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le avevo infatti proposto (rdeplica #1) di ripostare in area ORL