Utente 224XXX
Salve,

L'anno scorso ho tolto il primo molare dell'arcata superiore destra (dente 16) e dopo qualche mese ho messo un impianto in titanio.

Ora è arrivato il momento di mettere il pilastro in titanio con la corona provvisoria, da sostituire dopo qualche tempo con la corona definitiva.

Per quest'ultima, la proposta standard è una corona in lega nobile (palladio, oro, argento, ecc.) ricoperta con ceramica, ma io preferirei una senza metallo.

Una corona in zirconia o disilicato di litio potrebbe andare bene?

Quale delle due sarebbe più indicata nel mio caso?

Sarebbe interamente in zirconia o disilicato oppure andrebbe comunque ricoperta con ceramica?

Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
la corona può essere fatta in:
-disilicato (è una ceramica molto dura che non ha bisogno di altro)
-Zirconia cosiddetta anatomica (solo zirconiaa) che ha una durezza più elevata dei denti naturali
-struttura in zirconia con sopra ceramica (secondo me da preferire)
Ne parli col suo dentista per le più opportune valutazioni.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la risposta.

Nel mio caso, tralasciando l'estetica e il costo, una corona in zirconia (eventualmente ricoperta con ceramica) avrebbe qualche svantaggio rispetto a una in lega nobile ricoperta con ceramica?

Per ridurre al minimo rischi di allergia e interazione con altre protesi, sarebbe da preferire quella in zirconia?

Quali sarebbero invece i pro e i contro di una corona in composito? Sarebbe abbastanza resistente per un molare?

Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
La corona in zirconio ceramica dovrebbe essere equivalente ad una in metallo ceramica: dovrebbe perchè abbiamo pochi dati sulla zirconia-ceramica.
Il composito, va bene ma, tenga conto che raccoglie più placca rispetto alla ceramica, tende a cambiare colore e potrebbe consumarsi: il solo vantaggio è che risulta meno traumatico per l'impianto.
Cordiali saluti.