Utente 234XXX
Buongiorno,

spero di rivolgermi alla specializzazione giusta.
Soffro di ovaio policistico e attualmento sto assumendo Chirofol 500, prescritto durante una visita specialistica da un'endocrinologa. Ha subito avuto buon effetto sulla stabilizzazione del ciclo ma purtroppo l'ultimo mese a causa stress e pigrizia ho avuto un regime alimentare non corretto e ho fatto poca attività fisica, causando così amenorrea. Da qualche giorno ho ricominciato un controllo alimentare e attività fisica.

La prima domanda riguarda il tipo di alimentazione: mi è stata consigliata una dieta ricca di fibre integrale, eliminando la frutta molto zuccherina e i dolci. Mi potreste dire altri alimenti che sono altamente sconsigliati? E quali invece possono essere benefici. In genere la mia "giornata alimentare" è composta da 5 pasti: colazione, spuntino, pranzo, merenda, cena. Io purtroppo sono molto golosa di formaggio: è un alimento "pericoloso" o "neutrale"? Il mio livello di glicemia è nella norma, mentre il valore di colestero si aggira sui 220, ma con un valore di hdl attorno a 110.

La seconda riguarda invece l'attività fisica. In quale momento della giornata è meglio praticare attività fisica per regolare meglio l'andamento dell'insulina? Io di solito faccio attività fisica su cyclette (in casa) per almeno 30 minuti al giorno, dopo pranzo e/o dopa cena. Dopo quanto tempo dall'assunzione di cibo è ottimale il risultato dell'attività fisica?

Vi ringrazio anticipatamente per la vostra disponibilita!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Carlo Benedetto De Palo
24% attività
0% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2000
Non vi sono limitazioni tassative se non quelle di assumere calorie adeguate all'attività lavorativa e sportiva. I 30 min al giorno di cyclette ad intensità moderata sono certamente consigliati e l'assunzione del cibo andrebbe almeno eseguita 2-3 h prima di ogni sessione giornaliera.
[#2] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazo molto!