Utente 359XXX
Già nel settembre 2014 il dott Malerba ha risposto ad una consulenza circa la recidiva di un relaxatio diaframmatica Da me richiesta per come segue
"Buongiorno,
Sono una donna di 47 anni che nel giugno 2014 ha subito una toracotomia per plastica emidiaframma dx e plicatura a doppio petto.
La lastra di controllo di due gg fa evidenzia una recidiva della relaxatio, ed il chirurgo intende procedere con un nuovo intervento.
Sottolineo che il polmone dx nonostante l'intervento non ha mai recuperato, seppur in minima parte, il deficit respiratorio.
Ovviamente sono molto spaventata dall'eventuale nuovo intervento , gradirei una "second opinion" da parte vs e se possibile indicazione di un centro di eccellenza in Italia nel trattamento di simili patologie. Grazie e cordiali saluti"

Purtroppo a questa situazione si è aggiunta una ulteriore complicazione ossia il fegato, trascinato verso l'alto dal diaframma, ha trovato un varco nella resezione costale eseguit nel precedente intervento ed ha erniato la parete toracica in corrispondenza della ferita posteriore.

Quali rischi corro? È indispensabile un secondo e doppio intervento? Plastica del diaframma e plastica del fegato?

Per favore datemi una vs opinione sono disperata.
Grazie e cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Federico Raveglia
24% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2014
Buongiorno, dal suo resoconto deduco che si tratta di un caso delicato. Temo che ogni consiglio rischi di essere poco completo senza avere eseguito una visita con studio delle immagini TAC.
Cordiali saluti.