Utente 380XXX
buon giorno io e mia moglie stiamo cercando da diversi anni di avere un figlio, purtroppo invano.
allora lei si e' recata da un ginecologo ed io da un andrologo
lei e' tutta a posto.
L'andrologo prima di visitarmi, al telefono mi aveva prescritto due esami, uno spermiogramma ed una sericoltura.i risultati:volume 3
ph 7,5
col biancastro
liquef. a 20' minuti si
aspetto omogeneo
ammassi spermatozoi no
leucociti 3,7 milioni
eritrociti no
cell epit si
batteri nospermatociti no
concentrazione 162 milioni
numero tot 490 milioni
forme mobili 82%
motilità a 30':
statici 18%
non progr 12%
prog lenti 48%
progr rapidi 18%
morfologia 27% normali
Spermiocoltura
Batteri assenti e leucociti alti.
Mi sono recato dall'andrologo che mi ha visitato la prostata, che e' risultata nella norma e non dolente. io sono completamente asintomatico, non ho nessun disturbo
Mi ha detto che sicuramente e' una prostatite asintomatica, molto frequente in casi di infertilita. mi ha dato una cura di 2 settimane di ciproxin 500 e poi di rifare le analisi.
Dopo la visita ho cominciato ad avere ansia( sono andato a sgarrare su internet)e mi e' capitato ieri per la prima volta durante il rapporto di avere un calo di erezione, cosa che non mi era mai successa in 15 anni di matrimonio.
volevo sapere se questa forma di prostatite completamente asintomatica può' creare problemi di erezione (non ho nessun tipo di dolore ne bruciore)?
oppure il mio problema e' stato psicologico
qual'e' il meccanismo che crea problemi di erezione nella prostatite?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

da quello che ci racconta la componente psicologica sembra essere sicuramente dominante; risenta ora in diretta il suo andrologo di riferimento

Nel frattempo però sulla tematica "Prostatiti e Deficit dell’erezione" si legga anche queste mie news:

http://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/2552/Erezione-difficile-e-problemi-alla-prostata ,

http://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/2382/Prostata-ed-erezione-quale-legame.

Un cordiale saluto.


[#2] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
grazie per la risposta, ho letto suoi post, pero' fanno riferimento all'ipertrofia prostatica benigna,
una prostatite totalmente asintomatica può' dare problemi di erezione su base organica?
grazie in anticipo
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Difficile da confermare anche se ricerche recenti suggeriscono questi problemi sessuali anche quando si ha la presenza di uno stato infiammatorio cronico e/o di un non bilanciamento dei livelli degli ormoni steroidei sessuali.

Come si vede è tutto un capitolo della medicina urologica e andrologica da rivisitare e da rivalutare con occhi diversi e privi di pregiudizi.

Risenta ora il suo andrologo.

Ancora un cordiale saluto

[#4] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
Mi sembra di aver letto che l'infiammaziine cronica può creare problemi sessuali solo in presenza di luts. Ma non ne può creare se è' completamente asintomatica e in assenza di luts . Cosa ne pensa ?
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sì è una informazione al momento corretta anche se non ancora definitiva.

Ancora un cordiale saluto
[#6] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
mi pare che ci siano alcuni studi recentissimi che dimostrasti che e' solo l'ansia e la depressione che legano la prostatite alla disfunzione erettile:
le riporto gli studi molto recenti.
Defining the aetiology of erectile dysfunction in men with chronic pelvic pain syndrome.Men presenting with chronic pelvic pain syndrome (CPPS) frequently report concomitant erectile dysfunction (ED), but the underlying cause of ED in this patient population has not been previously studied. This study prospectively investigated the aetiology of ED in men with CPPS. The study population comprised 46 men with penile pain or dysorgasmia, and concomitant ED. All participants completed the NIH-CPSI and international index of erectile function- erectile function domain (IIEF-EFD) questionnaires, and underwent penile duplex Doppler ultrasonography (DUS), following intracavernosal trimix injection, to evaluate erectile hemodynamic parameters. Pearson's correlation between NIH-CPSI and IIEF-EFD scores, and between NIH-CPSI score and the erectile response to trimix injections was investigated. The prevalence of mild, moderate and severe CPPS symptoms was 26, 48 and 26% respectively. The severity of ED was mild, moderate or severe in 15, 61 and 24% of men respectively. NIH-CPSI and IIEF-EFD scores were negatively correlated (r = -0.32, p = 0.002). Peak systolic velocity (PSV) and end-diastolic velocity (EDV) were normal in 96 and 100% of men respectively. The majority of men (78%) required ≥2 trimix injections to attain an adequate erection for DUS. NIH-CPSI scores and the number of trimix injections needed were positively correlated (r = 0.22, p = 0.035). The aetiology of erectile dysfunction in men who present with CPPS and concomitant ED is almost always psychogenic. Penile DUS in this population of men is fraught with the potential for error, and frequently necessitates more than one dose of a vasoactive agent.

ed il seguente
:Clinical correlates of erectile dysfunction and premature ejaculation in men with couple infertility.
Lotti F1, Corona G, Rastrelli G, Forti G, Jannini EA, Maggi M.
Author information

Abstract
INTRODUCTION:
The frequency and the clinical characteristics of erectile dysfunction (ED) and premature ejaculation (PE) in infertile men have been poorly investigated.
AIM:
To assess the prevalence of ED and PE and their clinical correlates in men seeking medical care for couple infertility.
METHODS:
A consecutive series of 244 men (mean age 35.2±7.8) with couple infertility was systematically evaluated. Erectile function was investigated with the International Index of Erectile Function-15 erectile function domain (IIEF-15-EFD) whereas ejaculatory status with the PE diagnostic tool (PEDT).
MAIN OUTCOME MEASURES:
All patients underwent psychological (Middlesex Hospital Questionnaire [MHQ]), prostatitis symptoms (National Institutes of Health-chronic prostatitis symptom index [NIH-CPSI]); hormonal, seminal, and interleukin 8 (sIL-8; a surrogate marker of prostatitis) evaluation; along with scrotal and transrectal color Doppler ultrasound (CDU) assessment.
RESULTS:
ED was found in 43 (17.8%) and PE in 38 (15.6%) subjects. After adjusting for age, IIEF-15-EFD score was negatively associated with depressive symptoms (MHQ-D score), somatization (MHQ-S score), NIH-CPSI total, and quality of life subdomain score. In a logistic multivariate model, among all these variables, only depression was significantly associated with ED (adjusted odds ratio [OR]=1.19 [1.02-1.39]; P<0.05). PEDT score was positively associated with prostatitis symptoms and signs, such as sIL-8 and prostate CDU abnormalities (including arterial prostatic peak systolic velocity, APPSV), phobic anxiety (MHQ-P score), and calculated free testosterone (cFT). The association between PE and NIH-CPSI score or APPSV was confirmed even after adjustment for age, MHQ-P score and cFT (adjusted OR=1.11 [1.05-1.17]; P<0.0001 and 1.22 [1.03-1.44]; P=0.02, for NIH-CPSI score and APPSV, respectively).
CONCLUSIONS:
ED and PE are reported by one in six infertile patients. ED is mainly associated with depressive symptoms, while PEDT score is positively associated with prostatitis symptoms and signs, phobic anxiety, and cFT.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

vedo che è ben documentato, complimenti.

Ancora un cordiale saluto.
[#8] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
Lei cosa ne pensa di questi studi ?
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Come già in parte dettole: "sono studi interessanti anche se le informazioni e le indicazioni fornite non sono ancora definitive per di più in casistiche non esagerate."

Ancora un cordiale saluto.
[#10] dopo  
Utente 380XXX

Iscritto dal 2015
spett. dr.
Lei sostiene che anche la prostatite asintomatica può creare deficit erettile in assenza di luts.
Ma quali sono gli studi e le pubblicazioni che sostengono questo?
oggi ho interpellato l'andrologo e mi ha detto che se la prostatite e' asintomatica non può creare deficit erettile su base organica.
Le ho detto quello che lei ha scritto su questo forum, e l'andrologo mi ha chiesto su quali studi si basa questa sua teoria.
Se riesce a darmi l' adstrac.
Visto che ho studiato medicina in passato ho un po' di infarinatura
ed ho cercato su medline tutte le possibili correlazioni con prostatite e disfunzione erettile.
Ma la correlazione e' significativa solamente quando ci sono dei disturbi ( tutti gli studi si basano su cp/cpps)
se lei ha trovato dei riferimenti in cui si afferma che una prostatite in assenza totale di disturbi o luts crei problemi erettili può rendermeli noti?
grazie in anticipo
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

si è fatto un film tutto da solo; io non ho mai sostenuto che "anche la prostatite asintomatica può creare deficit erettile in assenza di luts", io ho semplicemente affermato che: "... ricerche recenti suggeriscono questi problemi sessuali anche quando si ha la presenza di uno stato infiammatorio cronico e/o di un non bilanciamento dei livelli degli ormoni steroidei sessuali."

Ancora, all'inizio di questo post, scrivevo: "...da quello che ci racconta la componente psicologica sembra essere sicuramente dominante..."

Risenta ora in diretta il suo andrologo od urologo di fiducia e non riferisca, come se fossero dette dal sottoscritto, cose non corrette.

Ancora un cordiale saluto