Utente 273XXX
Buonasera sono una donna di 36 anni, ed ho due bambine.
Ieri sono stata da mio padre e mentre si stava controllando la pressione mi ha chiesto se volevo provarla anche io. L'ho provata ed è risultata un pò alta 137-84, più alta della sua che ha 65 anni.
Mi sono un pò preoccupata un pò e dopo 2-3 ore sono andata in farmacia per riprovarla con risultato 132-87 e 96 pulsazioni, secondo la farmacista è solo un pò di agitazione.
Nelle mie due gravidanze la mia pressione è sempre stata bassina 90-100 la massima e 60-70 la minima.
Generalmente, invece, ho la pressione di circa 120-130 la massima e 70-80 la minima quindi nella norma.
Premetto che non fumo non bevo, non mangio salato, giusto, ma non bevo molta acqua e mangio poca frutta. Ho fatto molta attività fisica in passato nuoto tennis agonistico fino all'età di 16 anni. Dopodichè ho praticato un pò di palestra e un pò di nuoto libero, fino allo scorso anno. Quest'anno per vari motivi non ho praticato nessuno sport ma con le mie due bambine sono spesso in movimento. La mia costituzione è magra peso 56 Kg per 173 cm di altezza.
Ho una tiroidite autoimmune cronica, prendo eutirox da 50 ma effettivamente spesso lo salto per dimenticanza.
Soffro ogni tanto di extrasistole avvertite a volte ne sento più di una insieme continue, una sorta di farfallio.
Ho fatto l'ultimo elettrocardiogramma lo scorso anno nella norma a parte una sola extrasistole sopraventricolare, di cui il cardiologo non ha dato peso.
Inoltre ho una lieve insufficienza mitralica e lieve prolasso diagnosticato con un ecocardiogramma neanche su questo il cardiologo ha dato peso, solo di ripeterlo ogni 2-3anni.
In passato ho avuto episodi di tachicardia che mi hanno portato più volte al pronto soccorso, con esito di attacchi di panico. Dopodichè ho svolto un corso presso la asl di training autogeno e da 7-8 anni a questa parte non si sono più verficati, solo a volte un pò di battito accellerato durante la digestione, o se mi distendo dopo i pasti o se bevo caffè, ma poi passa naturalmente.
La mia domanda è questa, può essere una casualità questa pressione un pò alta, o devo fare degli esami particolari?








Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Personalmente ritengo che lei non debba misurare la pressione perchè la sua predisposizione ansiosa influenza negativamente i risultati. Si tranquillizzi altrimenti sarà costretta a ricontattare il suo psicologo di fiducia.
Saluti cordiali