Utente 384XXX
Spett.le Dottore, a seguito di incidente stradale ho subito un trauma contusivo all'altezza del III mediale della coscia. Ho effettuato risonanza ginocchio ed è risultato tutto apposto, sono stato curato ocn iniezioni di seleparina 0,4 ed integratori decontral e linfadren oltre che crema. Dopo circa un mese ho iniziato Tecarterapia sulla zona in quanto il dottore con cui sono in cura mi ha detto che c'era un edema e versamenti dovuti all'incidente e successivamente siccome il polpaccio e la coscia continuavano a gonfiarsi dopo aver camminato e stato in piedi, ho effettuato ulteriori accertamenti e precisamente ecocolor doppler da cui è emerso che la vena femorale superficiale dal suo iii medio di coscia, la vena politea e le vene gemellari appaiono occupate da materiale trombotico di probabile vecchia data con assenza di collabimento delle pareti venose alla manovra cus. Mi veniva prescritto terapia EBPM (clexane 6000 f, una fiala x 2 al giorno per 30 giorni) e terapia calza elastica mono collant II classe. Vorrei cortesemente chiedere se la terapia di cui sopra è efficace ed appropriata e quali prospettive di guarigione ci possono essere vista la vostra esperienza nel campo. In attesa di un riscontro ringrazio e saluto.
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
per quanto non sia corretto né opportuno fare valutazioni, per di più a distanza, riguardo terapie prescritte da altri, il trattamento che riferisce sembrerebbe corretto e condivisibile.
La Sua condizione andrà ovviamente seguita nel tempo per necessari controlli e per valutare eventuali variazioni terapeutiche.

Le accludo il link a un articolo che potrà esserLe di aiuto:

http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-vascolare-e-angiologia/92-sindrome-post-flebitica.html