Utente 384XXX
Salve, sono diversi mesi che soffro di una forte desquamazione scrotale, ispessimento della pelle e delle sue pieghe, con forte prurito e a volte bruciore. Il dermatologo mi ha dato un esito di dermatite seborroica, senza però nemmeno un esame visivo della zona interessata, prescrivendomi Rivescal Gel, senza che abbia notato particolari miglioramenti. Ora, dopo questo tempo, ho cominciato ad accusare un dolorino sovrapubico leggermente a sinistra (tipo pizzicore), difficoltà nella minzione, che fa più fatica ad uscire, gocciolamento post-minzionale, sensazione di non aver svuotato la vescica e di sentire ancora gocce di urina nel canale uretrale; abbinato a questo, un leggero rossore circoscritto al meato uretrale, che risulta un po' più sensibile e fastidioso, ed un fastidio interno, e non superficiale, che sento solo alla palpazione nella parte destra del pene, fino alla base. Il medico di base mi ha fatto fare l'esame delle urine con urocoltura, ma è risultato tutto negativo; mentre per la desquamazione mi ha prescritto Decoderm 2%+0,1% Crema, ed ho notato già dei discreti miglioramenti a livello scrotale. Se fosse Lichen Sclerosus, potrebbe rientrare in quel quadro di sintomi, considerando che a livello prepuziale e sul glande non si notano alterazioni? Potrebbe dunque insorgere una stenosi uretrale (che rientrerebbe nei miei sintomi urinari) legata a tale malattia dermatologica, anche se localizzata all'esterno del pene, ovvero in zona scrotale? Oppure, in caso di Lichen Sclerosus, la malattia passa per stadi che, solo nelle fasi più avanzate di interessamento al glande, può portare ad una stenosi uretrale? Spero possiate darmi un aiuto, grazie.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
gentile utente

la situazione che descrive non appare collimabile con l'ipotesi che fa di Lichen sclerosus: le consiglio di consultare un Dermatologo venereologo nella sua zona

cari saluti