Utente 178XXX
All'incirca tre giorni fa mi sono accorto che ad una gamba, all'altezza dello stinco, mi si è aperta una ferita simile, per dimensione, ad una moneta da 2 centesimi di euro.
Io non ricordo di aver avuto dei traumi di recente, forse mi pare che ci fosse una pò di dermatite in quell'area.
Sta di fatto che sono appunto tre giorni che la ferita (o ulcera?) non sta guarendo come dovrebbe. Di sangue solo una piccola traccia, non avverto nessun dolore, il colore della pelle intorno è pressoché normale, Ho provato a mettere un pò di Gentamicina alternata a Connettivina, ma il risultato con questo "fai da te" è stato molto modesto e la ferita è sempre un pò bagnata e non tende a richiudersi.
Che devo fare? Andare dal medico oppure direttamente da un dermatologo, oppure attendo ancora qualche giorno per vedere come va ? Consigli su cosa possa essere? Ho letto di diabete, di problemi alla circolazione ecc...
Grazie

[#1] dopo  
Dr.ssa Floria Bertolini

24% attività
16% attualità
12% socialità
PADOVA (PD)
PIOVE DI SACCO (PD)
VICENZA (VI)
ROVIGO (RO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2001
Gentile Utente,
è sempre buona norma sentire l'opinione del proprio medico di Medicina Generale (MMG).
Tuttavia la sua problematica è certamente dermatologica e nel caso in cui volesse saltare il passaggio dal suo MMG, il Dermatologo è lo specialista di riferimento.
Quasi sempre un trauma banale è l'inizio di una ulcera e si localizza soprattutto al 3° inferiore delle gambe.
Le cause possono essere molteplici e vanno indagate.
L'obiettività cutanea e una visita generale saranno di aiuto per effettuare ricerche mirate: stasi venosa, ipertensione, malattie dismetaboliche, disturbi arteriosi ....

Cordiali saluti,
dr.ssa F. Bertolini
www.bertolinifloria.it

[#2] dopo  
Utente 178XXX

La ringrazio per la risposta, anche se sono passati diversi giorni dalla richiesta.
Nel frattempo la situazione è migliorata: nel giro di pochi giorni, dopo aver scritto, la ferita si è rimarginata (con l'aiuto, però, di un pò di Connettivina).
cordiali saluti anche a Lei dottoressa