Utente 385XXX
Cari dottori, sono un ragazzo di 30 anni, da quasi un'anno che soffro d'ansia generalizzata e qualche attacco sporadico. Ho iniziato una cura con Zoloft per quasi 4 mesi e po l'ho interrotta per scelta mia personale, devo dire che da quando ho smesso di prendere zoloft le paure sono diventate enormi. Principalmente la paura che mi perseguita è il terrore di un infarto perchè e da 2 mesi che sento dei dolori al petto, alla spalla sinistra, collo e certe volte fatica a respirare. Le fitte al petto sono quelle che mi mettono terrore. Cmq ho fatto diverse ecg, 2 visite cardiologiche e un ecg di forza, tutte alla norma. In precedenza applicavo attività fisica constante, calcio e corsa due o 3 volte alla settimana, adesso e da sei mesi che faccio poca attività per questa paura di sovraccaricare il cuore. Cmq la mia domanda principale è questa, si può avere infarto in questa età, essendo che nn fumo, sono 190 alto e 88 kg, bevo quasi mai e cerco di mangiare sano. Questa paura mia ultimamente e cresciuta perché al lavoro ho un mio collega che ha fatto medicina e quando li chiedo di queste fitte lui mi dici che potrebbe essere anche il cuore essendo che e un organo particolare e soffre in silenzio. Essendo che adesso lavoro all'estero da 4 mesi e non ho possibilità di fare un consulto con il medico di base, scrivevo a voi solo per avere un parere professionistico al riguardo. Vi prego,sò che la mia segnalazione per voi è una delle tante, ma non so dove rivolgermi.Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
I sintomi che riporta sono atipici e la negatività della stratificazione cardiologica effettuata dovrebbe tranquillizzarla...ma il suo reale problema non è il cuore, ma la sua ansia patologica che porta la sua mente a pensare di avere problemi cardiaci....non la sottovaluti e si rivolga appena possibile a uno psichiatra o a uno psicologo
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 385XXX

Iscritto dal 2015
Grazie mille per la risposta Dottore. Ho effettuato un Holter di 24 ore e si è constatatto che durante la notte ci sono spesso momenti con onde T negative in V1-V5. Devo preoccuparmi ?! Il Cardiologo mi ha consigliato un Eco senza contrasto delle arterie coronarie. Grazie in anticipo
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
A meno che lei non abbia fatto un Holter delle 12 derivazioni non è possibile esprimersi in termini di alterazioni V1-V5 perchè in genere i canali registrati sono solo 3....
Non esiste "l'ECOdelle coronarie"....lei deve aver capito male quanto il suo cardiologo le ha consigliato. Lo contatti e chieda delucidazioni
Saluti
[#4] dopo  
Utente 385XXX

Iscritto dal 2015
Gentile Dottore, grazie per la sua risposta. Il holter che ho fatto e di 12 deviazioni, cosi e stato riferito nel rapporto che ha fatto il cardiologo qui. Ho fatto un test di forza, tutto regolare, eco del cuore, tutto regolare. Il dottore per escludere patiologie mi ha consigliato uno scannet con contrasto delle arterie coronarie. Coon lui nn ho parlato a lungo essendo che come le dicevo sono in un paese dove nn parlano la mia lingua e quindi faccio fatica a consultarmi con i dottori qui. Volevo solo sapere se il problema che mi ha riscontato e serio oppure posso aspettare fino a Settembre quando torneró in Italia. Grazie in anticipo.
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
....anche "scannet" non è comprensibile...forse le ha consigliato una scintigrafia con mezzo di contrasto.. Non posso dirle a distanza se è urgente o meno, ma è opportuno che si faccia diagnosi per escludere che le alterazioni ECG siano legate a un problema coronarico.
saluti