Utente 386XXX
Buon giorno,
sono un uomo di 40 anni, scrivo perché da inizio di giugno di quest'anno, ho scoperto con una nuova partner, di avere problemi di erezione e caldo del desiderio.
Negli ultimi due anni, dopo una lunga relazione, ho avuto diverse relazioni con le quali non ho mai avuto nessun tipo di problema, nemmeno alla prima sera. Da giugno di quest'anno invece con la mia attuale partner sto riscontrando questo problema.
Preoccupato mi sono recato subito dal mio medico di base per delle analisi di routine. Tutto nella norma, PSA, ormoni, testosterone. Prolattina invece a 16.7
Sierologia per Epatite B e C negativa, sierologia delle infezione batteriche (anticorpi totali anti Treponema pallidum negativi), esame liquido seminale (esame microscopico alcuni leucociti, esame colturale in aerobiosi negativo)
Analisi del sangue emocromo, formula leucocitaria tutto nella norma, VES a 9, Proteina C reattiva <2.9. Tutto nella norma anche il resto dei parametri, colesterolo, trigliceridi, enzimi.
Nella norma anche esame chimico fisico delle urine.
Ai primi di luglio ho fatto una visita da un andrologo che mi ha trovato tutto a posto, dicendomi che è stress da prestazione e prescrivendomi ezerex per 2 mesi e Spedra 100 mg per superare la difficoltà di mantenere l'erezione.
Con l'attuale compagna mi è capitato la prima volta di perdere l'erezione e non fare niente, la seconda volta di avere un eiaculazione precoce in meno di un minuto. Ho notato che non ho più erezioni spontanee cosa che avevo sempre avuto e in modo vigoroso. A tutto questo è associato un caldo del desiderio.
Non mi sembra di essere stressato salvo in questo periodo che sono con la testa su questa cosa che non mi è mai successa prima e non riesco a non pensarci in continuazione,
Mi spiazza il fatto che la cosa sia successa così all'improvviso dalla sera alla mattina, di non aver mai avuto nessuno stress da prestazione, anche con partner occasionali di una sola serata e per il fatto poi di non avere erezioni spontanee, quasi come il pene fosse staccato dal cervello.
Vorrei sapere un vostro parere in merito al medicinale Spedra prescritto e quali consigli riterreste di darmi in questa situazione.
Vi ringrazio anticipatamente per ogni consiglio.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

il calo del desiderio farebbe pensare ad un calo ormonale, tuttavia ci riporta che i dosaggi sono nella norma e che lo specialista ha formulato la seguente diagnosi come "stress da prestazione" da cui ne deriva una diretta componente psicosessuologica da affrontare con lo specialista di riferimento, il sessuologo.

Un cordiale saluto

[#2] dopo  
Utente 386XXX

Iscritto dal 2015
Buon giorno,
ringrazio per la risposta celere. Questo è il mio esame relativo alla diagnostica endocrinologica. Anche per lei è tutto nella norma ?. Non mi sono state fatte le analisi per gli ormoni tiroidei, sarebbe opportuno farli ?
Secondo lei il livello di prolattina è ancora basso nonostante sia superiore al range massimo o è opportuno ripeterlo tra qualche tempo ?

DIAGNOSTICA ENDOCRINOLOGICA -
S-LH Ormone Luteinizzante 4.5 mU/mL 2.0 - 9.0
prepuberi < 2.5
S-FSH Ormone Foll .Stimolante 4.0 mU/mL 2.0 - 12.0
prepuberi < 8
S-Prl Prolattina 16.7 ng/mL 4.0 - 15.0
S-Testosterone 6.80 ng/mL 20 - 49 anni 2.18 - 9.10
> 50 1.32 - 8.92
[1] S-Testosterone libero 15.8 pg/mL 8.0 - 54.0
Metodo Radioimmunologico
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
i dosaggi ormonali sono nella norma compresa la PRL, mentre per gli ormoni tiroidei se non c'è una storia familiare e non ha altri sintomi non sono necessari, come già detto servirebbe un supporto del sessuologo.

Un cordiale saluto
[#4] dopo  
Utente 386XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio dott. Maretti per la risposta.
Mi sono dimenticato di farle presente che da un mese a questa parte dopo la minzione tendo a bagnare le mutande, escono sempre delle gocce di urina anche se mi asciugo scrupolosamente con la carta igienica.
L'avevo fatto presente anche alla visita andrologica anche se non mi è stato detto niente a proposito. Ad ogni modo trovo una visita andrologica di 13 minuti, fatta tra l'altro in libera professione, un pò troppo breve.
Probabilmente se vi fosse stata più empatia tra medico e paziente non mi sarei trovato ad uscire ancora con dubbi e dover cercare in rete il consulto di altri professionisti.
La saluto e la ringrazio nuovamente.
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
"escono sempre delle gocce di urina anche se mi asciugo scrupolosamente con la carta igienica" ...anche in questo caso da questa postazione non possiamo far altro che indicarle un nuovo consulto in diretta per valutare ad esempio la prostata e quindi consigliarle la terapia più opportuna.

Ancora cordialità
[#6] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
Aggiungo qualche riflessione a quelle del dr. Maretti ed anche qualche lettura da poter consultare.


Se le indagini mediche hanno escluso cause organiche, non le rimenare che investigare le cause " altre" che hanno sede altrove:
Psiche
Storico sessuale
Diade, coppia
Immaginario
Cause da cattivo apprendimento sessuale
Spectatoring
Disturbi dell'uomore
Ansia e così via.

Troverà anche un canale salute " tutto sul de." redatto a quattro mani con un Andrologo.

Il desiderio sessuale segue poi, la funzionalità sessuale...ed emozionale....

http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1225-deficit-erettile-problema-coppia-ruolo-partner.html
http://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1593/Mancanza-d-erezione-
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/106/Dipendenza-psicologic
http://www.medicitalia.it/minforma/Psicologia/1225/Deficit-erettile-un-

[#7] dopo  
Utente 386XXX

Iscritto dal 2015
Dott. Maretti la ringrazio nuovamente,
in questi giorni c'è tata un evoluzione della sintomatologia.
Venerdì scorso al ritorno da un semplice giro in bici di un ora, tra l'altro in pianura, ho notato quando mi sono recato in bagno di avere una chiazza di pipì di 5 6 cm di diametro.
Ho provato con la mia partner ad aver un rapporto, non ho no notato problemi di erezione ma purtroppo ho avuto eiaculazione precoce con meno di mezzo minuto di penetrazione, Cosa mai successa in vita mia.
A questo si sono aggiunte delle piccole fitte che sembrano propagarsi in cima al glande.
Altra questione , in fase di preliminari ho preiaculazione da bagnare persino i pantaloni, sottolineo il fatto che mai con nessuna partner mi è capitato di vedere una goccia di preiaculazione,
Cercando in rete ho letto da un suo collega che una prostatite può portare a preiaculazione.
La prossima visita farò presente la mia situazione, anche perchè ho visto che vi sono diversi esami possibili nel caso si sospetti una prostatite, anche non batterica,
La saluto e la ringrazio.
[#8] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Come gia' le dissi in una mia precedente il sospetto du una infiammazione prostatica e' alto e va confermato von la visita.
Ancora cordialita'